Vai al contenuto

VW Golf Club Italia uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



pietra10

Registrazione 07 ago 2004
Offline Ultima Attività Ieri, 20:12
****-

#3262079 Home Entertainment

Inviato da pietra10 in 15 maggio 2019 - 17:52

Non lo so...Black Mirror le prime 2 stagioni fu qualcosa di veramente eccezionale,e come tale difficilmente replicabile;è anche vero che all'epoca si godeva dell'effetto-novità,oggi invece il tema è già stato vissuto quindi probabilmente emoziona meno.

Ciò detto,alcune tematiche proposte nell'ultima stagione a me son piaciute molto...ecco,magari in alcuni casi potevano esser sviluppate meglio a livello di scrittura,questo sì.




#3260863 Marchionne,la Fiat e l'Italia

Inviato da pietra10 in 02 maggio 2019 - 12:31

Dieci anni di Fiat-Chrysler, quella Jeep «fallita» che ha salvato FCA

 

Dieci anni fa Chrysler era un gruppo fallito, oggi rappresenta il motore della vecchia Fiat. Era il 30 aprile del 2009 e dopo un anno di trattative e una settimana di incontri senza sosta Sergio Marchionne riuscì a convincere l’America che l’auto italiana poteva essere l’unica àncora di salvezza per uno dei tre simboli di Detroit, allora alla deriva.

 

La bancarotta “pilotata”
Così, tra lo stupore generale e il tipico entusiasmo tricolore, l’allora presidente Barack Obama, circondato alla Casa Bianca dai collaboratori delle grandi occasioni, dal ministro del Tesoro Tim Geithner al consigliere economico Larry Summers, svelò la “nuova vita” per la casa automobilistica in crisi: «Ho il piacere di annunciare che Chrysler e Fiat hanno raggiunto un accordo di partnership, sostenuto dal governo».
Marchionne, dal canto suo, tracciò il percorso del Lingotto dei successivi 10 anni: «Credo che l’operazione appena conclusa rappresenti per la Fiat e tutta l’industria italiana un momento storico. È un importante passo avanti nell’impegno di gettare nuove e solide basi per il futuro».

L’intesa, migliaia di pagine sparpagliate su un enorme tavolo di uno dei più grandi studi legali del paese, passava per la bancarotta pilotata del colosso Usa, più 8 miliardi di aiuti di Stato e un ingresso in più step di Fiat. Prima un 20% e poi in rapida successione a salire fino al 35%, al raggiungimento di obiettivi predeterminati quali target di vendita o approvazione di nuovi modelli. Il percorso si sarebbe completato, secondo i piani originari, grazie a un’opzione, legata a doppio filo alla discesa del debito verso lo Stato Usa (sotto i 3 miliardi), esercitabile dal gennaio 2013 al giugno 2016 con la possibilità infine di superare la soglia del 51% una volta chiusi i conti con il governo americano. Cosa poi avvenuta nel 2014.

 

L’intuizione di Marchionne
La conquista di Chrysler, dopo la put General Motors da 1,55 miliardi, che salvò le casse esangui della Fiat nel 2004, fu la seconda intuizione geniale dell'allora ceo Sergio Marchionne. Non per i numeri che l’azienda rappresentava all'epoca, ma perché industrialmente e strategicamente ha garantito il futuro del Lingotto che oggi parla sostanzialmente americano grazie alla forza del marchio Jeep.

Dal punto di vista strettamente finanziario l’acquisizione di Chrysler in prima battuta portò a un peggioramento dell’equilibrio economico: il debito netto industriale lievitò infatti a 9,7 miliardi nel 2013 e solo nel giro di cinque anni è riuscito ad azzerarsi a beneficio della generazione di cassa che a fine 2018 ha raggiunto i 4 miliardi. Determinante in questo percorso, oltre alla girandola di scorpori, è stato il cambio di passo sulla linea prodotti.

Marchionne ha smesso di inseguire il miraggio dei grandi volumi con un target inizialmente fissato di 7 milioni di vetture al 2018 posizionandosi su cifre più basse ma con ritorni più elevati. Di qui il peso crescente che ha assunto Jeep. Se nel 2013 il brand produceva 700 mila vetture e pesava appena il 16% sulle vendite, a fine dell'anno scorso è arrivato a un passo dal 40% sui volumi. E in prospettiva conterà ancora di più. Il piano industriale dello scorso primo giugno, scritto da Marchionne prima della scomparsa a luglio 2018, parlava chiaro: ai 16 miliardi di profitti operativi che Fca produrrà al 2022 il marchio Fiat e Chrysler contribuiranno in maniera marginale. Diversamente il perno sarà Jeep. Il brand arriverà a sfiorare il 50% del giro d’affari tra quattro anni. Al punto che l’obiettivo finale è che una vettura su 12 nel mondo porti il marchio del fuoristrada americano e a tendere addirittura 1 su 5.

 

Le sfide di Manley
Il compito di centrare questi ambiziosi target oggi è affidato, ironia della sorte, proprio al manager simbolo della rinascita di Jeep: Mike Manley. Toccherà a lui insieme alla famiglia Agnelli, primo azionista del colosso italo americano che in Borsa oggi vale oltre 21 miliardi, trovare la chiave del successo per i prossimi dieci anni. Se questa passerà da una nuova alleanza capace di consolidare ulteriormente la posizione di forza del gruppo in Europa e in America lo si capirà in tempi rapidi. Nell'attesa la priorità è farsi trovare pronti di fronte alla prossima rivoluzione tecnologica: «Fiat Chrysler Automobiles è una 'house of brands', una casa di marchi, e questo le permetterà di essere uno dei pochi costruttori tradizionali in grado di sopravvivere. Ne sono certo, al cento per cento».




#3260719 Vw T-Cross

Inviato da pietra10 in 30 aprile 2019 - 14:10

Non essendo interessanto al settore, pensavo fossero dello stesso segmento, scusami.

Tranquillo,ci sta...si fa un casino con tutti questi segmenti...ormai si fa fatica anche ad incasellarli! Una volta fra un segmento e l'altro c'erano 30cm in lunghezza,oggi siamo passati a 15 con macchine intermedie che essendo a cavallo son di difficile collocazione.

 

La concorrente VW della Cx-3 è il T-roc...che a me non piace per niente(come anche il Q2).

 

Concordo sul voler prendere qualcosa che esca con l'impinato a metano di fabbrica.

Per quanto concerne l'impianto a metano,da notare che i prodotti citati di casa VAG son tutti monofuel...avendo un piccolissimo serbatoio a benzina(9-10l)son da considerarsi ad alimentazione unica per la legge,con conseguenti notevoli vantaggi fiscali.




#3259038 Il Calcio Al Bar Vw

Inviato da pietra10 in 11 aprile 2019 - 10:29

vista anche la partita che hanno fatto loro meritavano di vincere, è vero.....

 

i padroni di casa forse avrebbero meritato di vincere

Mah...secondo me pareggio giusto,e se c'era qualcuno da premiare ai punti eravamo noi...

Loro han fatto il gol e ricordo quel tiro a giro sul secondo palo nel primo tempo;noi il gol,il palo di Costa ed un mancato rigore con rosso...quindi direi che abbiamo creato di più noi.

 

Comunque bella partita da vedere,secondo me:loro col tutti avanti,le triangolazioni e la difesa a zona;noi con la nosstra perfezione difensiva e le folate davanti.

Da parte nostra pretendevo più precisione tecnica nei passaggi,specie sulla nostra trequarti:tanti palloni persi in fase di ripartenza,per questioni di centimetri...si poteva e doveva far meglio.Per il resto,nulla da dire.




#3258717 Sbk - Discussione Ufficiale

Inviato da pietra10 in 08 aprile 2019 - 14:08

Ma il problema non è che i regolamenti vengono fatti per favorire ducati, mai pensato... il problema è che a quanto pare NON FUNZIONANO.

Non hanno fermato il dominio Rea, e non fermeranno il dominio Bautista quest'anno... stesso identico discorso... o sbaglio?

Il problema non è aver il vincitore seriale...quando Foggy portava a casa mondiali come noccioline,per nessuno era un problema;idem Marquez o Rossi in MotoGP.Se Rea e Bautista son più forti,giustamente vincono a ripetizione.

 

Il problema è aver un regolamento che non rispecchia la produzione industriale:Ducati già con la Panigale aveva dovuto far una moto estrema,andando di Superquadro...e volendo era già una stortura della cosa;ma lì c'era tutta la storia della derivazione MotoGP e quindi passò in sordina.Oggi hai moto fuori dallo schieramento,e Case che neanche ci pensano a partecipare,e ti DEVI chiedere il perchè:ok,mancano Aprilia e Suzuki per loro scelte industriali,ma già che KTM con la sua RC8 non abbia mai corso è qualcosa che deve stranire,

Si è arrivati alla Panigale V4 proprio per questa ottusità regolamentare...che di facto togliò fuori prima i 3 cilindri,poi i 2 cilindri:oggi,se vuoi correre in SBK,devi aver un quadricilindrico.Ma allora la varietà della produzione industriale,dov'è?e sì che esistono Case che su altri frazionamenti ci puntano...ad esempio,non aver mai visto correre una Triumph secondo me è gravissimo.

20 anni fa si costrinse Honda a fare un VTR SP2 appositamente per vincere in SBK(la loro supersportiva era già allora il CBR);oggi Ducati è costretta a far una moto fuori dal proprio viatico solo per vincere in SBK...queste cose non vanno bene:te fai la tua produzione industriale come più ti piace,io poi modellerò di volta in volta il regolamento a seconda di quel che c'è in commercio così che TUTTI possano partecipare in maniera seria.

 

 

La differenza la fa Bautista fino ad un certo punto, con la confidenza arriveremo ad un Davies anche lui non raggiungibile per gli altri secondo me..

Del doman non v'è certezza...se e quando accadrà,ne riparleremo.

 

Ad oggi Chaz,nella sua pista-fortino(5 vittorie e 2 secondi posti su 8 gare nel quadriennio 15-18),ha rimediato 2 podi ed una medaglia di legno.E parliamo del 2° classificato nel mondiale degli ultimi 4 anni,tipo...insomma,non è assolutamente un fermo.Come non lo è Laverty,che seppur venga da anni passati sui 4 cilindri ad oggi non è ancora riuscito a centrare la top5.

Insomma,ad oggi l'evidenza è quella...poi magari domani avremo 4 Ducati nei primi 4 posti,ma per ora è senza dubbio Bautista che fa la differenza.Che probabilmente è stato sottovalutato(io per primo),e visti questi discorsi lo è tuttora:parliamo pur sempre di un campione del mondo,che è andato vicino a vincere un'altro iride,e che in MotoGP è stato regolarmente nella top10...numeri che magari nel Motomondiale non sembrano eccezionali(anche se fare 10° per 10 anni è roba),ma che in SBK son tanta roba;forse solo Melandri può vantare un CV analogo.

 

 

La moto, a mio avviso, è stata pensata per "resistere" alle limitazioni che Ducati sapeva sarebbero arrivate, quindi non mi stupisce la cosa...

La moto è stata pensata per vincere...e difficilmente limitare di qualche centinaio di giri il motore cambierà le cose:Ducati ha investito una marea di soldi per riportare il mondiale a Bologna(che credo manchi da un settennato),andando contro tutto e tutti(in primis contro la propria filosofia).Quando vai dentro così pesantemente,non è solo una questione di potenza massima...c'è il telaio e le sospensioni,i pneumatici e l'elettronica:è insomma un insieme di cose.

Quindi vedremo una moto che rallenterà in rettilieno rispetto ad oggi,certo...ma entrerà in,percorrerà la ed uscirà dalla curva alla stessa identica maniera,così come identicamente cambierà di direzione,frenerà e gestira la curvatura di coppia.




#3258703 Sbk - Discussione Ufficiale

Inviato da pietra10 in 08 aprile 2019 - 12:17

Comunque,ad oggi,è Bautista che fa la differenza,più che la moto...ci sono 4 V4 in pista,e tolto lo spagnolo gli altri hanno totalizzato 2 podi in 3 in 9 gare;il migliore è Davies,attualmente 7°.

Sembra di esser tornati al 2007,quando Stoner stravinceva e tutti che dicevano è merito della D16...ed invece il merito era di Casey,altrochè.Così come ora è di Alvaro.




#3258409 Alfa Romeo Giulia

Inviato da pietra10 in 04 aprile 2019 - 08:42

Riassunto?
Dopo aver sentito Giulia copia esatta di serie3 ho dovuto staccare... :sad:

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3258353 Alfa Romeo Giulia

Inviato da pietra10 in 03 aprile 2019 - 13:32

tenete conto che la giulia quadrofoglio paga 5500 euro l'anno di superbollo...

Tieni conto che chi piglia una AMG,RS o Quadrifoglio,del Superbollo se ne frega...




#3258208 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 01 aprile 2019 - 23:01

"la scelta migliore è hrc"
"ad Honda non si dice no"
Più chiaro di così...

Tu dici che ha fatto una cazzata...per me non poteva far scelta migliore (difatti ha avuto un bel culo che gli sia capitata)...
Punti di vista diversi.

Quel che tu disprezzi come 'giro del globo' altro non è che motivar la risposta...che sarebbe poi prassi in una discussione: saper se uno risponde sì o no cambia poco (mica stiamo facendo un sondaggio); son i perché ed i percome che posson accendere interesse ed animare il confronto.

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3258183 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 01 aprile 2019 - 18:49

Ed invece per me la scelta di andar in hrc è stata la migliore...solo un posto in Yamaha ufficiale poteva batterla, e solo perché così non c'era marquez.
In motogp hrc uguale vittoria, da sempre e per sempre...ci vuole un pazzo per rifiutare quella sella, altroché!

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3258170 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 01 aprile 2019 - 16:08

Si....forse 1 gara ogni tanto...ma è ben diverso da quello che si aspetta lui stesso.
Con la yamaha petronas (perche il 46 di li nn lo levi manco se lo accoppi,la blu/nera è la sua) si sarebbe "adattato" subito.

Lui si aspetta di esser competitivo...poi sa bene che davanti a sè ha uno tosto tosto:certo,nella sua testa pensa di poterlo battere(lo fece con Rossi dunque nulla gli è precluso),ma questa è la norma per ogni pilota.

Ed io non ho dubbi che riuscirà ad esser competitivo.

 

In Petronas bisogna poi vedere quant'era concreta la cosa...e saresti stato comunque un clienti,dietro a Vinales e Rossi(senza peraltro la garanzia di andar forte subito);a quel punto,fra esser cliente Yamaha ed ufficiale Honda,chiunque avrebbe scelto HRC.Certo,a patto di aver le palle di poter pensare di sfidar Marquez.

Vale in Yamaha non lo schiodi?a parte che ha un'età,eppoi anche Jarvis dovrà pensare ad un futuro senza Rossi,che piaccia o meno ad Iwata.




#3258162 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 01 aprile 2019 - 15:42

Senza marquez "forse" e tra 2 anni dopo gli adattamenti

Ho detto che vincerà con HRC,non che batterà Marquez...per me Marq oggi non si batte,o perlomeno se accade è per colpa sua più che per bravura altrui.

Quanto tempo gli ci vorrà per capir la moto...non ne ho la minima idea:con Yamaha gli ci volle niente,ma pagò dazio dopo il botto di Laguna Seca con 6 mesi di nulla;con Ducati ci ha messo un anno e mezzo prima di esser (quasi) alla pari del suo compagno di marca;con Honda non saprei proprio stimare,non riesco a capire questa RC.Con cui Marquez fa quel che vuole mentre gli altri fan fatica;vero anche che tolto lo spagnolo c'è il deserto,ma alla fin fine Cal non è un fermone...

Anche in questo Lorenzo mi sa che sarà rivelatore.




#3258147 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 01 aprile 2019 - 14:58

Se quel rincoglionito di Lorenzo fosse andato alla Petronas oggi sarebbe li a giocarsi la vittoria ad ogni gara

Alla Honda fa la fine di Pedrosa

A parte che far la fine di Pedrosa praticamente tutti ci farebbero la firma...

 

Comunque vedremo...io non ho molti dubbi che vincerà anche con HRC.




#3257902 Home Entertainment

Inviato da pietra10 in 30 marzo 2019 - 12:30

Il resto...hai praticamente tutto!! :sad:

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3256293 Il Calcio Al Bar Vw

Inviato da pietra10 in 14 marzo 2019 - 01:10

Io invece lo immaginavo...vedo il bayern a fine ciclo.
Per il Liverpool, spero tanto vincano la premier...ma mi sa che dovranno far una scelta. A me non dispiacerebbe trovarli ai quarti, anche se forse sarebbe ingiusto sia per noi che per loro dopo i sorteggi degli ottavi.

Comunque 4 inglesi ai quarti...mica pizza e fichi!

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact