Vai al contenuto

VW Golf Club Italia uses cookies. Read the Privacy Policy for more info. To remove this message, please click the button to the right:    I accept the use of cookies



pietra10

Registrazione 07 ago 2004
Offline Ultima Attività Oggi, 13:23
****-

#3267705 Il Calcio Al Bar Vw

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 16:20

Mi ero scordato di Audero, per cui per il prossimo anno anche il secondo portiere dovrebbe essere coperto.

Tenaimo presente che Audero è stato venduto alla Samp,e non c'è un diritto di riacquisto(solo di prelazione)...quindi,nel caso,dovrebbe esser ricomprato.

 

Ma non è tanto quello...il vantaggio è che è un giocatore proveniente dal nostro vivaio:il che significa che potremmo aggiungere un nome in più alla lista Uefa senza dover togliere nessun'altro.

Le liste per le coppe difatti prevedono 25 giocatori,di cui 8 devon esser del vivaio della nazione del club,e di questi 4 devon esser della cantera della società...se non ce li hai,riduci la lista;noi attualmente,da ormai qualche anno,giochiamo in 23 dato che del vivaio bianconero son solo in 2(Pinsoglio e Kean)...aggiungere Audero significherebbe poter esser in 24,il prossimo anno.

 

Sui termini dell'accordo, come hai detto ormai è un modus operandi in casa bianconera, speriamo il terzino sia buono e si riveli un bidone.

No,ma gli scambi van bene...con Tevez fu un mezzo regalo ma alla fine della fiera ci abbiamo guadagnato anche noi(Bentancur fu dato in pesttito gratuito con facoltà di riscatto a 9 milioni).

 

Son le valuazioni gonfiate reciproche,che mi preoccupano:ad esempio nell'operazione Romero-Sturaro c'è stata una ipervalutazione di entrambi,che ha portato a plusvalenze importanti per le 2 socieetà;il contraltare è che poi si mettono a bilancio costi importanti che gravano sui conti futuri.Nel caso di Perin,discorso simile:l'abbiamo piazzato,ci facciamo una buona plusvalenza,ma abbiamo acquistato un ragazzino per una cifra-monstre...

Per intenderci son le cose che,massivamente,facevano Inter e Milan 10-15 anni fa col Genoa di Preziosi;oppure che han fatto Chievo e Cesena 2 anni fa...certo,lì c'erano evidenti truffe mentre noi gonfiamo solo un poco i valori dei cartellini;ma il concetto è lo stesso.Ed appunto abbiamo comnciato a farlo anche noi.

E' che stare in piedi con le plusvalenze è molto difficile,per un top club;noi abbiamo scelto questa strada sin da quando cedemmo Pogba...e come momento transitorio va anche bene(in attesa che i ricavi rescano grazie al volano CR7)...ma se si cominciano a truccare i numeri,anche poco,la cosa mi preoccupa.

 

Per me le vendite saranno un po' un problema: difficile trovare qualcuno che si prenda giocatori di quell'età con quegli stipendi.

Io non credo...son tutti giocatori ancora validissimi,che si pigliano per 2 lire di cartellino,e che hanno tutti contratti brevi(12/24 mesi):Pjaca è invendibile,Higuain diventa un problema se non spalma,ma i restanti è tutta gente che secondo me si piazza bene;ad esempio ti puoi pigliare Matuidi con 10-15 milioni e fargli un biennale da 3 milioni annui...se uno ha bisogno di un mediano,meglio di così non si può!

 

Erano più di 2 i giocatori coinvolti nella cessione di Tevez e l'unico che è stato acquistato alla fine è stato Bentancur.

L'altro era Vadalà...detto anche 'sopracciglioni'...

 

6e8b8cd1f26c32cf3436bb36679c5c52-80708-8

 

02.gif




#3267693 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 14:40

mi trovo sempre di piu a pensare che sia piu la dorna attaccata a Rossi, di quanto lo possa essere Rossi al motomondiale

Ne avevamo già mezzo parlato,di una cosa del genere...

A me pare che Valentino abbia terribilmente bisogno del Motomondiale,che faccia proprio fatica a staccarsi sia da quella vita che da quell'ambiente.Il Motomondiale invece mi sembra stia andando avanti anche senza di lui...ormai è un biennio che è sparito dalle posizioni che contano (tanto che la gente quando chiede i risultati se non è fra i primi 3 sta smettendo anche di domandar di lui),eppure l'interesse per il circus c'è ed è vivo.

Certo,sopravvivere andando oltre la star mediatica e mantenere lo stesso seguito è roba quasi impossibile.




#3267685 Sbk - Discussione Ufficiale

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 13:43

Sicuramente per uno come lui che per anni ha preso spiccioli come ingaggio se arriva Honda e gli offre un contratto degno di nota, sfido chiunque a non considerarla

Beh,spiccioli...Alvaro è mica un operaio del circus,da quel lato lì è insieme ai piloti che se ne stanno al sole:nelle classi minori era il riferimento,in MotoGP è stato con Suzuki ed Aprilia che quelli come lui non lo pagano male.

Inoltre quest'anno con Ducati ha già guadagnato un sacco di soldi(grazie ai bonus prestazione),

 

Honda potrà anche offrirgli di più,ma non ci sarebbero differenze enormi(stiamo pur sempre parlando di SBK)...a quel punto,per l'età che ha,io tiro a stare in Ducati ed a vincere;anche perchè se vinco,poi il portafoglio ce l'ho bello gonfio comunque!




#3267680 Sbk - Discussione Ufficiale

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 12:51

https://www.gpone.co...a-lo-tenta.html

 

Non so proprio Bautista come faccia anche solo a valutare Honda...hai una moto vincente,e te ne vai per una che non vince mai?!mah...andrà a soldi...

Toprak se Kawa se lo lascia scappare son dei fessi;mi piacerebbe tanto vedere Beaubbier in SBK ma credo che la differenza d'ingaggio lo farà rimanere nel MotoAmerica




#3267672 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 10:59

"Mio padre diceva sempre: la 1° volta che ti chiamano asino gli dai un pugno sul naso, la 2°volta che ti chiamano asino gli dici stronzo, ma la 3° volta che ti chiamano asino... beh, forse è ora che ti vai a comprare una soma!"

(cit. il Rabbino, Slevin)




#3267661 Politica E Dintorni

Inviato da pietra10 in 18 luglio 2019 - 10:10

Ma tutto sto casino della Lega?
Chissà se intaccherà il suo elettorato.
Salvini mi pare il classico smargiasso che è stato preso con le mani nella marmellata e mo fa di tutto per sviare il discorso.

Ci sono prove?

 

Per quanto riguarda Alitalia a FS ed Atlantia... no comment

Già,no comment...non per la partecipazione di Benetton,quanto perchè per l'ennesima volta (ed ormai son tipo 30 anni) sarà ancora la cosa pubblico (che fra Ministero ed FS di fatto avrà la metà della newco) a metter soldi in quel buco nero chiamato Alitalia: potevamo venderla e non l'abbiamo fatto, potevamo chiuderla e non l'abbiamo fatto; l'ennesimo carrozzone che va avanti solo ed esclusivamente coi soldi di tutti noi...alla faccia del cambiamento.




#3267634 Il Calcio Al Bar Vw

Inviato da pietra10 in 17 luglio 2019 - 13:10

Per me è inspiegabile questa ossessione sui transferimenti...arriva domani sera, è atterrato, è a dormire lì, è entrato al centro medico, è uscito dal centro medico, è arrivato il procuratore, è arrivata la fidanzata...
Cristo, ma vivete!!!

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3267452 ----> Formula 1 <----

Inviato da pietra10 in 15 luglio 2019 - 12:37

Presupponendo che in certe circostanze non si può lasciar liberi ma bisogna far delle scelte lì per lì(vedi ieri sul chi far rientrar prima ai box),non ha senso ragionare di prima e seconda guida quando non corri per il mondiale...e che l'iride sia un affare fra Mercedes è ormai chiari da un pò di GP...




#3267437 ----> Formula 1 <----

Inviato da pietra10 in 15 luglio 2019 - 09:35

Hamilton NON é riuscito a superare Bottas in pista.

Ieri (anche ieri) ha vinto e non vedo come avrebbe potuto NON farlo quella macchina va piu forte delle altre.

E te pareva...biggrin.png

Com'è che cantava,Mina? "Non cambi mai / non cambi mai / non cambi maiiii" 02.gif




#3267356 ----> Formula 1 <----

Inviato da pietra10 in 14 luglio 2019 - 17:16

Gara bellissima!!!

Inviato con Tapatalk dal mio Sony Z5 Compact


#3267065 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 10 luglio 2019 - 13:39

Eccetto Rossi Lorenzo e Marquez c'è il deserto come talento sublime.

Rossi lo puoi eliminare...il suo tocco magico l'ha perso da un paio d'anni,a mio parere...

Per il resto hai ragione,ma di contro mica è facile aver tanti fenomeni tutti assieme:gli anni con Stoner Lorenzo Pedrosa Rossi erano l'eccezione,mica la regola.Storicamente,a parte qualche momento intenso,la storia del motociclismo è fatta di 1-2 fenomeno e 2-3 ottimi piloti...tipo,Rossi-Biaggi poi Capirossi-Edwards-Melandri




#3266990 Home Entertainment

Inviato da pietra10 in 09 luglio 2019 - 16:23

Chernobyl, la serie tv: tutto quello che è vero e verificato Ecco perché la serie dedicata al disastro nucleare del 1986, sensazionalistica e ambigua, va vista

 

La notte del 26 aprile 1986, all’una, 23 minuti e 45 secondi, vi fu la prima delle esplosioni che distrussero il reattore Rbmk-1000 del blocco 4 nella centrale elettronucleare “Vladimir Il'ič Lenin”, a tre chilometri da Pryp “jat” e a 18 da Černobyl, in Ucraina. Si è calcolato che in quattro secondi il reattore raggiuse una potenza cento volte superiore a quella nominale (fonte: Rapporto generale, United Nations Scientific Commitee of the Effects of Atomic Radiation, pag. 314). A oggi è il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare, uno dei due, con quello di Fukushima Dai-ichi del marzo 2011, classificato di livello 7 (“catastrofico”) nella scala Ines dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica.

 

“Chernobyl” vs Černobyl’: discrepanze
No, chi è vittima di sindrome da radiazione acuta non sanguina, come invece più volte mostrato dalla serie di Mazin, in cui un operatore della centrale, dopo il contatto con una porta vicina al reattore, sembra addirittura soffrire di emorragie diffuse. E no, che la vicinanza a persone contaminate equivalga a un contagio non è supportato da alcuna evidenza scientifica. Una volta lavati gli indumenti, gli oggetti e la pelle di chi è stato esposto alle radiazioni, la capacità di trasmissione è pressoché nulla. «Per trasmettere una dose di un millisievert a una persona a un metro di distanza – dichiarò ai tempi di FukushimaPeter Caracappa, Chief Radiation Safety Officer della Columbia University ed esperto di radioprotezione al Renssealaer Polytechnic Institute di Albany – nell'irradiato dovrebbero depositarsi 19 miliardi di Becquerel di iodio radioattivo e anche in questo caso l'esposizione aumenterebbe il rischio di cancro del ‘contagiato' dello 0,004 percento». Si può tuttavia ipotizzare che urine, sangue o sudore di una persona irradiata contengano una dose dannosa, ma non ci sono evidenze che la cosa si sia verificata durante il trattamento delle vittime di Černobyl'.

 

Gli episodi raccontati
Come non ci sono prove dell’elicottero precipitato durante i primi soccorsi – evento verificatosi a ottobre e per una collisione con un cavo, non per l'incendio agli impianti o per le radiazioni – né che siano esistiti i tre volontari sacrificatisi per drenare l'acqua radioattiva nei corridoi della centrale, altro episodio raccontato da “Chernobyl”.

 

La morte della figlia, a quattro ore dalla nascita, di Vasilij Ignatenko, uno dei vigili del fuoco accorsi per primi alla centrale, è invece raccontata nella prima testimonianza della moglie, Ljudmila, raccolta nel libro della Aleksievič. A parte la tragica storia dalla diretta interessata e la maggiore possibilità di sviluppare cancri alla tiroide da parte dei bambini (anche in grembo ai tempi della catastrofe), secondo l'Organizzazione mondiale della sanità non ci sono però prove che i difetti alla nascita siano stati più incidenti della media dopo il disastro. È purtroppo confermato, invece, che le donne della zona che ricevettero anche basse dosi di radiazioni abortirono, per la cosiddetta radiofobia, tra 100mila e 200mila gravidanze (fonte: International Atomic Energy Agency) e che le vittime da radiazioni di Chernobyl risultarono colpite da depressione, ansia e sindrome post traumatica da stress quattro volte di più rispetto al resto della popolazione

 

Le vittime
Da sempre al centro di polemiche, l'esatto numero delle vittime del disastro potrebbe rimanere sconosciuto, a causa degli effetti di lunga durata delle radiazioni. È solo possibile effettuarne delle stime, anche queste storicamente contestate da più parti. L'esplosione del reattore uccise due addetti alla centrale, un altro morì per trombosi coronarica. Fra personale e primi soccorritori, 134 persone furono ricoverate per ustioni o per gli effetti acuti delle radiazioni; 28 morirono nelle prime settimane, 19 negli anni successivi. A oggi, il numero accertato è di 65 morti.

 

L'impatto sulla salute pubblica, però, è stato di gran lunga superiore: le stime più prudenti indicano 4mila vittime sulle 600mila persone più esposte alle radiazioni. Si tratta soprattutto di abitanti delle zone sgomberate e dei cosiddetti liquidatori, militari e civili, spesso volontari, impegnati nelle operazioni di bonifica. La cifra, elaborata a vent'anni dalla tragedia dal Chernoby Forum nell'ambito di uno studio realizzato da oltre cento scienziati ed esperti di otto agenzie delle Nazioni Unite (tra cui l'Organizzazione mondiale della sanità e l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, la Iaea), è stata fortemente criticata per il sospetto di un conflitto di interessi dell'Iaea e per l'esclusione delle 5mila vittime previste nelle zone contaminate in misura minore.

Nel 2006, lo stesso anno della sua pubblicazione, i Verdi europei hanno commissionato The Other Report on Chernobyl, noto anche come Studio Torch, in cui si menzionano dai 30mila ai 60mila deceduti. Numero che sale al milione secondo lo studio, orfano di riesame paritario e per questo molto discusso, di un team di biologi diretto da Alexey Yablokov, pubblicato nel 2009 sulla rivista “Annals of the New York Academy of Sciences”. È certo che i casi di cancro alla tiroide in minori di 18 anni al tempo del disastro ammontino a 19.233, un tasso 2,8 volte superiore a quello registrato nella stessa area fra il 1991 e il 2005. L'anno scorso, con un rapporto effettuato in Russia, Ucraina e Bielorussia, le Nazioni Unite hanno concluso che il 25%, 5mila casi, può essere attribuito al disastro (paragrafi A-C). Negli studi precedenti, l’Onu aveva stimato fino a 16mila casi potenzialmente riconducibili alle radiazioni di Černobyl’.

A prescindere dai numeri, che è possibile non avremo mai vista la diffusione su larga scala della contaminazione e la natura stessa dei tumori - di cui è difficile ricondurre l'insorgenza a una relazione di causa effetto – rimane da considerare anche un altro rischio sanitario: «il più importante», secondo l'Oms, consiste nelle sofferenze psicologiche di chi ha vissuto un'esperienza “profondamente traumatica”. Ed è qui, nell'accuratezza della sua descrizione, che Aleksievič e Mazin sono invece magistrali.




#3266980 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 09 luglio 2019 - 13:19

Per me ha tenuto duro anche abbastanza...Largo ai giovani, ormai si stanno facendo strada a spalle larghe.

Mah,io non vedo tutta quest'orda giovanile pronta a ribaltare le gerarchie del mondiale...anzi,mi paiono un pò tutti ben al di sotto dei livelli top:Vinales ha velocità ma non ha continuità,Rins discorso che pare simile,Petrucci non è più giovane e comunque non dà proprio l'idea di poter vincere un titolo,Morbido e Bagnaia per ora stan facendo fatica a confermarsi degni della classe regina,Quartararo deve ancora mangiarne della polenta...

Se devo guardare alle nuove leve,l'unico che mi dà una vaga idea di vincente è Marquez Jr...ed è un pò pochino,francamente.

 

Lorenzo fra l'altro mica è vecchio da buttare:credo abbia 31 anni,fino al 2022 può correre tranquillamente se trova l'habitat adatto;ma non solo correre,proprio vincere...è l'unico che oggi e nel breve futuro possa pensare di battere Marq.

Poi da qui a 3-4 anni,non so...probabilmente sbucherà qualcuno,perchè tanto nelle corse è così;ma nelle gare questo è un lasso di tempo talmente ampio che è inutile fare previsioni così lunghe

 

Tutto il mondo lo ha capito tranne te.

A dire il vero,tutto il mondo considera Lorenzo un fenomeno,alla semplice luce dei suoi titoli conquistati;non solo,seppur con un periodo problematico lo si considera un craque anche adesso...non per niente 12 mesi fa si parlava di dream team su tutti i media.

Di cconeguenza probabilmente sei te che fai fatica a riconoscere i talenti dello spagnolo...peraltro chiarissimi a tutto il resto del mondo.

 

Che poi stia sui coglioni,puoi starci benissimo...a me stava poco simpatico prima della sua avventura rossa,dopo non lo posso proprio vedere...ma un conto è l'empatia,un'altro riconoscere i meriti oggettivi.E Jorge ne ha parecchi,indiscutibili.




#3266916 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 08 luglio 2019 - 16:53

Ritirarsi non ha il minimo senso,a livello agonistico...ma è una scelta personale,e qualora fosse così andrà accettata ed amen.

Nel qual caso,la cosa logica sarebbe promuovere Crutchlow in HRC,con Alex al suo posto(quindi con Cecchinello ma con moto ufficiale)e Nakagami che resta dov'è.




#3266715 Moto Gp

Inviato da pietra10 in 05 luglio 2019 - 12:57

Beh sarai di parte ma nell'olimpo dei piloti senza anche lui aver vinto alcunchè (15 anni fa un titolo 125 non basta) la vedo dura.

Mi pareva un argomento già affrontato...non ricordo se con te o con altri,ma qua ne avevamo parlanto...

Dovizioso 5 anni fa era una cosa,ma da 3 anni a questa parte è tutta un'altra:non batti e ribatti Marquez se non sei al top,non fai 3 volte 2° nel mondiale(con avversari gente come Lorenzo e Rossi)se non sei al top,non contendi l'iride fino all'ultima gara se non sei un top.

 

Dovi a mio parere paga ed ha sempre pagato il suo modo d'approcciarsi alle corse...niente fumo,tutto arrosto:se c'è da fare il giro veloce il venerdì non lo vedi,così come se c'è da fare le prime tornate in testa;ma alla bandiera a scacchi ha sempre ottenuto il massimo.E' sempre stato così,ma fino a qualche stagione fa gli mancava quel quid che lo rendesse un vincente...un quid che appunto ha acquisito da qualche tempo,e che costantemente lo proietta fra i primi.

Poi,che non sia un fenomeno come Marquez o Rossi,è chiaro...ma ad oggi è comunque il 2° più forte,e non è che sia poco.