Jump to content

FENDINEBBIA KAPUTT!


Recommended Posts

Pasquale 90

Ora non ho modo di verificare , ma se hai il numero del rele` dallo schema elettrico a tale numero dovrebbe fare riferimento un PN.

 

Sempre se non ricordo male nella legenda c'e` scritto Rele` N.10 nel porta rele` sottoplancia .... etc etc

 

Non avendo lo schema ripeto adesso non posso dirti di piu`, La cosa che non capisco e` perche` tu abbia trovato due codici che puntano allo stesso rele`.

 

Poi vorrei capire, i fendi si accendono almeno per un po ? Perche` se si allora non capisco eprche si fotta il fusibile ...

 

 

:rotfl: ...quoto alla grande sulle ferie...

Ma scusami, vedi che non ti funziona il relè e lo rimonti?

 

Ho delle foto dettagliate della zona relè della mia passat, possono servire a qualcosa?

 

 

 

 

allora, il fatto che io sia convinto che sia il relé è dovuto a questo:

 

- ho poco tempo e non posso mettermi a smontare e rimontare a vuoto....

- ho fatto delle prove

- tenendo i fendi anteriori accesi, dopo qualche kilometro il Fusibile salta

- se invece accendo i fendi anteriori e/o anche il retronebbia, ma con anche gli alti, il problema non si pone....

- il problema sta nel relé perché i portalampada sono a posto....

- la bobina del relé si scalda al passaggio della corrente, dopo un po' cede l'isolamento e va a massa facendo saltare il fusibile....sta sera posto gli schemi...se così si possono definire...dry.gif

Edited by Pasquale 90
Link to post
Share on other sites
  • Replies 48
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Pasquale 90

    18

  • enry68

    11

  • art.142/9

    7

  • Sbymotta

    5

Top Posters In This Topic

Posted Images

se è così penseri invece al commutatore luci ...

Link to post
Share on other sites

Dimenticavo, il fusibile è della portata giusta ? :rolleyes:

 

Come ben sai dall'elettrotecnica l'effetto Joule è bastard inside ...

Link to post
Share on other sites
art.142/9

il relè n° 10 è quello dei fendinebbia... ma fino all' agosto del '97...

 

per quelle costruite dopo, mi risulta essere il n° 7...

 

10.gif

Link to post
Share on other sites
Pasquale 90

il relè n° 10 è quello dei fendinebbia... ma fino all' agosto del '97...

 

per quelle costruite dopo, mi risulta essere il n° 7...

 

10.gif

 

 

allora...dopo tre belle bistecche ed una Budweiser si ragiona meglio!!!:D

 

infatti mi sono buttato dentro all'elsa ed ho spulciato le info segrete di mamma VW...:ph34r:

 

allora....la storia è così:

 

- come dice art, ma precisiamo, sulle 3B-3BG prodotte fino a ottobre 2000 la posizione relé è la N° 10....da OTTOBRE 2000 in poi, la posizione è la N°7!!

 

- analizzando meglio lo schema che adesso posto, c'é anche scritto, ma se non mi danno una legenda di lettura.."A voglia far tentativi!!!:oo: "....e lo schema dice anche, questa volta in modo esplicito, ma intrinseco, che quelle tra ottobre 2000 e l'anno 2003 hanno due collegamenti in meno.......(i due fili che passano da una pagina all'altra a e b....)

 

- ho finalmente trovato anche il ricambio corretto!! ..."te credo, finché non ho capito che la posizione 10 era quella errata!dry.gif "

 

ed enry, se osservi lo schema, potrsti anche tu arrivare alla mia stessa supposizione, in quanto la corrente(dedicata ai fendinebbia) passa sempre e comunque per il devio luci anche quando gli abbaglianti sono accesi(c'é la spia che richiude il circuito)....per cui escluderei il devio luci e mi fossilizzerei più sul relé, che è l'unico componente attraversato da corrente solo quando effetttivamente i fendi sono attivi....io credo che se fosse un effetto Joule sul devio luci, il difetto si manifesterebbe anche ad abbaglianti accesi e quindi fendi disattivati dal relé in poi...

mentre il fatto che nel momento in cui accendo gli abbaglianti ed il relé viene diseccitato dal negativo che si trasforma in un positivo(quello proveniente dagli abbaglianti) e quindi due positivi non sono più in grado di eccitare la bobina, ecco che il problema sparisce...:rolleyes:

 

- ragionando poi come ragionano in VW, si va' per tentativi no!?:lol: ....quindi tra il relé ed il devio luci (22 euro contro i 160 del devioluci) si inizia sostituendo il relé....:D

 

sono un cane lo so....è che in questo periodo ho pochissimo tempo per mettermi a fare mille altre prove, e in questo caso quel tempo che perderei dietro alla passat, se invece lavoro al posto di buttarlo, con il reddito delle ore spese in lavoro anziche nella riceca del guasto, pago il ricambio e ne avanzo ancora...:rolleyes: ....

 

idem ho fatto per la serratura, che mi è partito lo switch....preso la serratura intera...sono stufo di far Macgyver e rismontare le cose 3 volte.......se fosse un pezzo 500 euro, sarebbe diverso, ma questa volta che il pezzo costa poco, pur contro il mio spirito di passatista e del forum, sono costretto a far così....:rolleyes: ....

 

 

allego la documentazione che sicuramente potrebbe far comodo a tutti i possessori di 3BG tra 2001 e 2003....e per lo schema anche chi ce l'ha over 2003...:ok:

 

 

schema elettrico fendi.pdf

 

posizioni relé.pdf

 

post-23830-0-53867100-1331064959.jpg

Edited by Pasquale 90
Link to post
Share on other sites
art.142/9

io farei una prova molto barbara, ma veloce ed esaustiva:

 

sganci al volo il commutatore, "sfracàzzi" dentro il connettore del commutatore, un pezzo di filo elettrico spelato, che faccia il ponte fra il positivo che entra e l'uscita dei fendi...

 

se è il commutatore, i fendi rimarranno accesi anche dopo ore.... se invece il problema è nel relè, si spegneranno egualmente...

 

giusto a scanso di equivoci: ha controllato se per caso avessi dell'acqua nei fendi?... col calore potrebbe evaporare dalla parte bassa andando a depositarsi in giro...facendo arco tra il positivo e la massa...

Link to post
Share on other sites

Scusami Pasquale ma NON sono d'accordo.

 

per effetto Joule mi riferivo al fatto che ti si brucia il relè, non al commutatore.

 

Se guardi bene lo schema che hai postato ti accorgerai che il relè se lo togli funziona tutto comunque, infatti lavora in parallelo al commutatore luci. (non so se lo hai mai smontato ma porta un sacco di corrente)

 

Il fatto che ti si bruci il fusibile, anzi potresti anche postare il numero del fusibili, mi fa pensare che su quei fili passa più corrente di quella che il fusibile può portare. Il fatto che non si brucia subito mi ha fatto pensare che sta lavorando comunque al limite (da cui l'effeto Joule di cui parlavo prima).

 

 

 

Guarda bene lo schema e vedrai che il relè serve per aiutare il commutatore, evidentemente in qualche paese ci sono dei carichi differenti ed il commutatore potrebbe non farcela. (Nello schema c'è scritto che non è per tutti i paesi il relè 7)

 

IMHO

 

Enry :D

Link to post
Share on other sites
Pasquale 90

io farei una prova molto barbara, ma veloce ed esaustiva:

 

sganci al volo il commutatore, "sfracàzzi" dentro il connettore del commutatore, un pezzo di filo elettrico spelato, che faccia il ponte fra il positivo che entra e l'uscita dei fendi...

 

se è il commutatore, i fendi rimarranno accesi anche dopo ore.... se invece il problema è nel relè, si spegneranno egualmente...

 

giusto a scanso di equivoci: ha controllato se per caso avessi dell'acqua nei fendi?... col calore potrebbe evaporare dalla parte bassa andando a depositarsi in giro...facendo arco tra il positivo e la massa...

 

 

OSTIA!!!:blink: ....no non ho controllato....

 

 

madonna mia che palle sta 3BG che un giorno si ed uno no mi fa diventar matto!!!!:mad:

Link to post
Share on other sites

io farei una prova molto barbara, ma veloce ed esaustiva:

 

sganci al volo il commutatore, "sfracàzzi" dentro il connettore del commutatore, un pezzo di filo elettrico spelato, che faccia il ponte fra il positivo che entra e l'uscita dei fendi...

 

se è il commutatore, i fendi rimarranno accesi anche dopo ore.... se invece il problema è nel relè, si spegneranno egualmente...

 

giusto a scanso di equivoci: ha controllato se per caso avessi dell'acqua nei fendi?... col calore potrebbe evaporare dalla parte bassa andando a depositarsi in giro...facendo arco tra il positivo e la massa...

 

 

... bhè ... arco è un parolone :lol:

Link to post
Share on other sites
Pasquale 90

Scusami Pasquale ma NON sono d'accordo.

 

per effetto Joule mi riferivo al fatto che ti si brucia il relè, non al commutatore.

 

Se guardi bene lo schema che hai postato ti accorgerai che il relè se lo togli funziona tutto comunque, infatti lavora in parallelo al commutatore luci. (non so se lo hai mai smontato ma porta un sacco di corrente)

 

Il fatto che ti si bruci il fusibile, anzi potresti anche postare il numero del fusibili, mi fa pensare che su quei fili passa più corrente di quella che il fusibile può portare. Il fatto che non si brucia subito mi ha fatto pensare che sta lavorando comunque al limite (da cui l'effeto Joule di cui parlavo prima).

 

 

 

Guarda bene lo schema e vedrai che il relè serve per aiutare il commutatore, evidentemente in qualche paese ci sono dei carichi differenti ed il commutatore potrebbe non farcela. (Nello schema c'è scritto che non è per tutti i paesi il relè 7)

 

IMHO

 

Enry :D

 

 

 

eh no....:nonono:

 

 

se osservi bene lo schema, solo nei modelli dal 2004 in poi il commutatore lavora in parallelo(**)...mentre nei modelli pre 2004 il filo a ed il filo b non esistono...infatti se vado sullo schema delle prodotte pre ottobre 2000 quei due fili non sono nemmeno disegnati.....

 

 

la mia è una 07/2001....

 

 

 

io ho trasformato da più di un anno i miei fendi in "luci diurne" seza toccare l'impianto elettrico, semplicemente mettendo delle h3 a LED al posto delle alogene dei fendi....quindi consumano un caxxo proprio....non è di certo l'assorbimento delle lampade che può far saltare il fusibile correttamente inserito da 15A....non credi?

Link to post
Share on other sites
art.142/9

... bhè ... arco è un parolone :lol:

 

tecnicamente, è una serie di archi... se il dielettrico è l'aria, la distanza è sufficiente a garantire l'isolamento... ma se fra un potenziale e l'altro vi sono delle goccioline d'acqua, la distanza da superare in aria, è minore... il flusso di elettroni va da un polo, all'aria, ad una goccia, all'aria, all'altra goccia, e così via..fino a raggiungere l'altro potenziale... se poi, l'acqua tocca entrambi i poli, diventa un "corto" allo stato puro... rolleyes.gif

Link to post
Share on other sites

Ahh ecco io adesso non tenevo conto dell'anno, sorry.

 

Bene ma quel relè non può farti fare il difetto.

 

Il difetto sta altrove. Inoltre, lo senti scattare quando accendi i fendi ?

 

Hai qualcosa che scarica corrente, potrebbe essere anche un corto tra due fili, escluderei il relè. Se rimanesse chiuso avresti i fendi sempre accesi e la bobina, a meno di difetti del relè non può consumare così tanto, visto poi che è fatta da un filo che non può sopportare queste correnti.

 

 

Sinceramente escluderei il relè, non direttamete almeno.

 

Enry

Link to post
Share on other sites

tecnicamente, è una serie di archi... se il dielettrico è l'aria, la distanza è sufficiente a garantire l'isolamento... ma se fra un potenziale e l'altro vi sono delle goccioline d'acqua, la distanza da superare in aria, è minore... il flusso di elettroni va da un polo, all'aria, ad una goccia, all'aria, all'altra goccia, e così via..fino a raggiungere l'altro potenziale... se poi, l'acqua tocca entrambi i poli, diventa un "corto" allo stato puro... rolleyes.gif

 

 

chiamalo corto, sei troppo abituato a gestire alte tensioni ... :lol:

Link to post
Share on other sites
Pasquale 90

Ahh ecco io adesso non tenevo conto dell'anno, sorry.

 

Bene ma quel relè non può farti fare il difetto.

 

Il difetto sta altrove. Inoltre, lo senti scattare quando accendi i fendi ?

 

Hai qualcosa che scarica corrente, potrebbe essere anche un corto tra due fili, escluderei il relè. Se rimanesse chiuso avresti i fendi sempre accesi e la bobina, a meno di difetti del relè non può consumare così tanto, visto poi che è fatta da un filo che non può sopportare queste correnti.

 

 

Sinceramente escluderei il relè, non direttamete almeno.

 

Enry

 

 

si lo sento scattare....ma il mio dubbio, come avviene molte volte sugli impianti industriali è che quando la bobina è vecchia, a volte cede'l'isolamento da qualche parte, accorciandosi notevolmente il numero di spire, per cui la resistenza diminuisce drasticamentee l'assorbimento aumenta....la mia ipotesi è che l'isolamento sia mezzo andato e scaldandosi un pochino ceda del tutto assorbendo più corrente, e nel giro di un tempo X stressa il fusibile al punto da saltare....

 

 

escluderei un corto, perché come sappiamo il fusibile ha un tempo d'intervento(curva caratteristica) che, in caso di corto il tempo è infinitesimale(per dire che è molto più piccolo quanto più la corrente di corto è grande, mentre è tanto più lungo questo tempo quanto più la corrente è piccola e maggiore della corrente nominale di intervento)....il mio tempo di intervento siaggira intorno ai 5 minuti....quindi è matematico che io ho un assorbimento leggermente più elevato del normale....e questo assorbimento può stare solo nelle lampade o nel relé....dal momento che l'unico carico presente sul devioluci è la spia che ha superato la prova, escludendosi dagli indagati....

 

adesso Fila il discorso?;)

 

la provapiù veloce è quella di staccare un fendi....e provare....poi staccare l'altro....e vedere....non vorrei mai che si fosse magari sputtanata la resistenza dei led....dry.gif ....tutto è possibile eh!:rolleyes:

Link to post
Share on other sites
art.142/9

la provapiù veloce è quella di staccare un fendi....e provare....poi staccare l'altro....e vedere....non vorrei mai che si fosse magari sputtanata la resistenza dei led....dry.gif ....tutto è possibile eh!:rolleyes:

 

blink.gif..

 

comincia a venirmi in mente chi possa essere il colpevole....... post-19322-0-70805200-1322165563.gif

 

certo che te le cerchi.... lo sai che sono una porcheria quelle lampadine... dry.gif

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...