Jump to content

[Proj] Desolfatatore per batterie al Pb e Sigillate/Gel


Recommended Posts

Allora, finisco con la batteria:

 

per verificare che si sia veramente caricata, collega alla batteria una lampadina da anabagliante e con la lampadina collegata verifica che per almeno 10minuti la tensione stia sopra i 12,5V.

 

Per il motorino di avviamento io userei della carta vetrata da 1000 non più drossa sul rotore dove poggiano le pazzole e poi con aria compressa e con uno bello straccio una pulita finale. nessun liquido!

 

Poi darei dei grasso sui cuscinetti e null'altro.

 

IMHO

Link to post
Share on other sites
  • Replies 644
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • enry68

    185

  • cl@udio tdi 130cv

    150

  • Sbymotta

    69

  • THEEAGLE

    45

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ecco il video dell' MKII fresco fresco .... ho già fatto la versione 2 :P  

Ciao stebea, ti rispondo subito alla domanda: dipende dalla batteria dall'uso che se ne fa e nello stato in cui si trova quando la si comincia a ricondizionare. In genere facendo l'inviluppo di tutto,

Ecco il desolfatatore BD-3.0 appena "sfornato". Questa è la versione "senza intelligenza" ma funziona davvero bene. Ormai i 2 prototipi filati che ho realizzato in passato sono sotto test da 2 anni. M

Posted Images

per ora batteria in carica, poi farò.

 

per il motorino se vuoi dar 1 occhio:

 

http://www.vwgolfclub.it/forum/index.php?/topic/80184-modica-bosh-x-motorino-davviamento-mk5audi-a3-venduta-in-vw/?p=2985602

 

secondo te meglio se lo cambio l'indotto col rinforzato per migliorare gli avvi a caldo? (il mio mecca insisteva tempo fa che c'è un indotto modifica rinforzato e mettendoci quello risolvo il problema avvio a caldo difficoltoso)

 

che grasso si usa per i cuscinetti (boccole in questo caso "bronzine")?

 

 

grazie e gentilissimo!

Link to post
Share on other sites

batteria "rinfrescata" ottimamente, alla faccia di chi dice che i prodotti del lidl venduti a basso costo sono anche di bassa qualità (in questo caso il mio caricatore).

 

nel mentre revisionavo il motorino accensione ho dato varie caricate alla batteria, tipo 3-4 ore, poi stacco e "riposo" per 7-8 ore. l'ho anche lasciata in carica per quasi 2 giorni consecutivi. ovviamente il caricatore, dopo un certo tempo (che non ho controllato) passava dalla fase "carica" a "mantenimento".

 

quando la staccavo a prima misura col multimetro mi dava sempre 12,95/13,01 V, e dopo alcune ore invece scendeva a 12,8 V circa.

 

prima di rimetterla in auto, appena staccato il caricatore, dava esattamente 13,01 V.

 

alla prima accensione nessun tentennamento, avvio motore immediato al primo giro di motorino :) . fatto giro di prova e scaldato per bene il motore, poi sosta e spento il motore. attesa meno di 10 secondi e provato riaccendere: immediata accensione come precedente a freddo (l'auto era ferma in garage da 6 giorni!).

 

sono supercontento!!! vediamo se adesso sta batteria riesco a farla durare almeno un altro paio di anni se non di più...

 

parlando con amici, tutti mi dicono che le batterie non hanno durata maggiore di 4 anni...

Link to post
Share on other sites
Muttley74

parlando con amici, tutti mi dicono che le batterie non hanno durata maggiore di 4 anni...

 

La media di durata è 4-5 anni. Poi ci sono batterie che saltano con poco più di due anni e batterie che fanno dieci anni. Ci sono vari fattori che influiscono sulla durata.

Link to post
Share on other sites

la sto sottoponendo a dei "test" spiccioli...

vediamo fra qualche settimana se tiene o molla...ha ormai 4 anni e 2 mesi, di solito ogni 4 anni mi lasciavano a piedi..

Edited by THEEAGLE
Link to post
Share on other sites

La media di durata è 4-5 anni. Poi ci sono batterie che saltano con poco più di due anni e batterie che fanno dieci anni. Ci sono vari fattori che influiscono sulla durata.

tieni conto che sapendo la situazione non delle migliori a cui sottopongo la mia batteria (soste prolungate dai 3 ai 5 giorni senza mai un'accensione, poi nel week utilizzo anche con frequenti accendi-spegni ravvicinati e senza lunghe percorrenze...e ormai pochi viaggetti oltre i 30 km...)

quando utilizzo l'auto tipo per fare 5 km e andare al bar, invece di fare la strada + breve, faccio un giro lunghetto di modo che l'alternatore carichi meglio la batteria..e poi adoro guidare in tarda serata/notte con pochi rompimaroni in giro per le strade

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Ecco la versione su PCB.

 

post-5462-0-66090900-1418850460_thumb.png

 

post-5462-0-34617700-1418850466_thumb.png

 

post-5462-0-07512400-1418850471_thumb.png

 

 

Link to post
Share on other sites
cl@udio tdi 130cv

:patpat: :patpat: :patpat: Grande Enry :patpat: :patpat: :patpat:

 

Disposizione dei componenti... impeccabile.

Edited by cl@udio tdi 130cv
Link to post
Share on other sites

favolosa!

 

ho perso un pò l'occhio dello sbroglio (aimè!), però c'è qualche giro strano sui pin di quell'U1 .... adesso non vedo nemmeno molto bene, però forse, dico forse perchè probabilmente tu che l'hai sbrogliata minuziosamente non hai trovato alternative valide, si poteva "aggirare qualche giro" e non fare i giri dei pin ?

 

 

p.s.: che software usi per schemistica e sbrogliatura?

 

 

edit, ho visto solo ora che hai usato una board single layer...perchè non hai usato una dual? così evitavi proprio qualche giro di troppo, no?

Edited by THEEAGLE
Link to post
Share on other sites

Ciao Amici, sto usando un single layer perchè sto sperimentandop con successo una tecnica migliorata di quello che chiamano in rete ironing. Corrodo con acido cloridrico arricchito d'ossigeno, corrodo in soli 60 secondi.

 

per i giri "strani" hai ragione, ma sono segnali a bassa frequesnza. Questo lo considero poco piu\ di un esperimento.

 

grazie comunque

Link to post
Share on other sites

Nello scusarmi per gli errori di battitura (vado di fretta) rispondo all'ultima domanda: uso Proteus, ma va benone anche il freeware KiCAD... poi dipende sempre dalle esigenze, le mie non sono molte.

Link to post
Share on other sites

Ecco il desolfatatore BD-3.0 appena "sfornato". Questa è la versione "senza intelligenza" ma funziona davvero bene. Ormai i 2 prototipi filati che ho realizzato in passato sono sotto test da 2 anni. Mi sono deciso, adesso che ho un po di tempo, a fare un PCS, così è un po più ordinato e sembra quasi professionale. Adesso in forno c'è la versione a uProcessore .... ma quello è un altro progetto...

Enrico.

 

 

post-5462-0-69391400-1419260057_thumb.jpg

 

post-5462-0-21130000-1419260092_thumb.jpg

 

post-5462-0-41019600-1419260127_thumb.jpg

 

 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
pedros747

Enrico ma è buono anche per le batterie ultime che utilizzano lo start&stop maledetto. Grazie

Link to post
Share on other sites

Assolutamente si!

 

La tecnologia di base è la stessa.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...