Jump to content

[Proj] Desolfatatore per batterie al Pb e Sigillate/Gel


Recommended Posts

cl@udio tdi 130cv

Il segnale e` meraviglioso! :ok:

 

 

Fossi un elettrone me lo sposerei... per non dire altro......:timi: :timi: :timi:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 644
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • enry68

    185

  • cl@udio tdi 130cv

    150

  • Sbymotta

    69

  • THEEAGLE

    45

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ecco il video dell' MKII fresco fresco .... ho già fatto la versione 2 :P  

Ciao stebea, ti rispondo subito alla domanda: dipende dalla batteria dall'uso che se ne fa e nello stato in cui si trova quando la si comincia a ricondizionare. In genere facendo l'inviluppo di tutto,

Ecco il desolfatatore BD-3.0 appena "sfornato". Questa è la versione "senza intelligenza" ma funziona davvero bene. Ormai i 2 prototipi filati che ho realizzato in passato sono sotto test da 2 anni. M

Posted Images

cl@udio tdi 130cv

Inizio fase di realizzazione 2° Prototipo...

 

....stò cercando di ridurlo ai minimi termini, dimensionalmente parlando, in modo tale da renderlo come una capsula di un relè... più o meno grande quanto il controllo (manopola) della regolazione temperatura poltrone anteriori..... per chi c'è l'ha.... :lol: :lol: :lol:

Link to post
Share on other sites

Inizio fase di realizzazione 2° Prototipo...

 

....stò cercando di ridurlo ai minimi termini, dimensionalmente parlando, in modo tale da renderlo come una capsula di un relè... più o meno grande quanto il controllo (manopola) della regolazione temperatura poltrone anteriori..... per chi c'è l'ha.... :lol: :lol: :lol:

 

:lol:

 

 

 

:ok:

Link to post
Share on other sites

ragazzi una piccola domanda a voi esperti ormai di batterie:

per evitarle la scarica/solfatazione ogni quanto mi conviene mettere in carica la batteria della moto che ho staccato domenica scorsa? ho un caricatore del cavolo preso al lidl, il quale è spacciato anche per mantenitore di carica proprio per evitare la solfatazione.

 

ah la terrò staccata fino a marzo/aprile 2012...

 

altra cosa faccio bene a tenerla in camera dove ho dai 14 (termosifone spento) ai 20° (termo acceso), o è meglio tenerla al fresco e basta?

 

qui dicono di tenerla al fresco :unsure:

Edited by THEEAGLE
Link to post
Share on other sites
cl@udio tdi 130cv

Inizio fase di realizzazione 2° Prototipo...

 

....stò cercando di ridurlo ai minimi termini, dimensionalmente parlando, in modo tale da renderlo come una capsula di un relè... più o meno grande quanto il controllo (manopola) della regolazione temperatura poltrone anteriori..... per chi c'è l'ha.... :lol: :lol: :lol:

 

 

ragazzi una piccola domanda a voi esperti ormai di batterie:

per evitarle la scarica/solfatazione ogni quanto mi conviene mettere in carica la batteria della moto che ho staccato domenica scorsa? ho un caricatore del cavolo preso al lidl, il quale è spacciato anche per mantenitore di carica proprio per evitare la solfatazione.

 

ah la terrò staccata fino a marzo/aprile 2012...

 

altra cosa faccio bene a tenerla in camera dove ho dai 14 (termosifone spento) ai 20° (termo acceso), o è meglio tenerla al fresco e basta?

 

qui dicono di tenerla al fresco :unsure:

 

@THEEAGLE: Per esperienza ti posso dire che:

1.- almeno una volta al mese la batteria la devi caricare, con un carica batterie, meglio se hai un desolfatatore in modo tale che, la mantieni sempre in forma.

2.- per quel che concerne lo stoccaggio... l'importante è, che la batteria non subisca brusche variazioni di temperatura.

14<Ta<20 risulta essere perfetta.

 

@Enry:

Come promesso :shock: :shock: :shock: vds l'orario di fine lavori e misurazioni...:shock: :shock: :shock: ecco il mio secondo desolfatatore autocostruito... necessario per averlo: uno in casa (macchina di mia moglie) e l'altro me lo porterò sempre appresso... visto la comoda funzione dell'autosostentamento....:ok:

 

Chiedevo... visto le caratteristiche diverse delle bobine di rilancio, e per ottenere il max dai circuiti autocostruiti, con minor assorbimento possibile, e massima ampiezza e frequenza erogabile priva di distorsione, posto le foto delle realizzazioni e le caratteristiche, rilevate.

Mi potresti dire con due parole qual'è quello più performante, o meglio che esegue il suo lavoro per batterie da 70Ah in sù? ;)

 

@all:

N.B: Non fatevi ingannare dalle piccole bobine del circuito in alto, infatti esce un segnale migliore da quel circuito... fluido e preciso, anche perchè sia il finale Mos che il Fast diode, sono ottimi e di qualità...soprattutto ultra veloci...:rolleyes: e... l'utilizzo di quelle bobine (grazie al consiglio di Enry) sono state decisive, in quanto si avvicinano di più sui valori di progetto.;)

 

Thanks :rolleyes:

 

Da domani mi impegnerò alla modifica completa per quel che concerne alimentatori ATX per PC Desktop, e convertirli a desolfatatori performanti.... come già detto precedentemente, il problema :mad: è solo sul controllo,:mad: far sì che si possa gestire un segnale d'uscita impulsivo senza che l'alimentatore vada in protezione. :ok:

 

Cl@udio68 :gci

post-6642-0-14830600-1322013196.jpg

Edited by cl@udio tdi 130cv
Link to post
Share on other sites

Belin Claudio ha superato te stesso.

 

Bravissimo! :ok:

Link to post
Share on other sites

..... ho creato un mostro :unsure:

Link to post
Share on other sites
cl@udio tdi 130cv

..... ho creato un mostro :unsure:

 

 

:D :D :D :ok:

Link to post
Share on other sites
cl@udio tdi 130cv

@Enry:

Chiedevo...

Mi potresti dire con due parole qual'è quello più performante, o meglio che esegue il suo lavoro rapidamente per batterie da 70Ah in sù in base a quei pochi dati evidenziati sopra e sotto ai relativi circuiti? ;)

 

... l'utilizzo di quelle bobine (grazie del consiglio) sono state decisive, in quanto si avvicinano di più ai valori di progetto.;)

... per non parlare del finale MOS della SGS Thomson (ST)

 

 

Cl@udio68 :lol:

Link to post
Share on other sites

Ancora per poco la SGS thomson (ST) si trova a Catania, vogliono portarla nei paesi dell'est :mad:

Link to post
Share on other sites

Cl@udio68 :lol:

 

Scusa mi ero perso la domanda.

 

Meglio il secondo consuma meno e forse lavora meglio su batterie grandi

Link to post
Share on other sites
mikesavoia

Sto evitando volutamente questo 3d perchè è peggio della pornografia :arf

 

Faccio i più sinceri e calorosi complimenti ad Enrico e Claudio per tutto il lavoro che state svolgendo, confrontandovi allegramente, ma con risultati davvero spettacolari :hand: :hand: :hand: :hand: :hand:

 

Il solo vedere i componenti elettronici allineati, pronti per essere stagnati, mi fa venire l'acquolina in bocca, di quella che è stata la mia prima vera passione di gioventù :ok:

 

Bravi davvero, continuate pure a "giocare" :lol:

 

 

 

 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
cl@udio tdi 130cv

Sto evitando volutamente questo 3d perchè è peggio della pornografia :arf

 

Faccio i più sinceri e calorosi complimenti ad Enrico e Claudio per tutto il lavoro che state svolgendo, confrontandovi allegramente, ma con risultati davvero spettacolari :hand: :hand: :hand: :hand: :hand:

 

Il solo vedere i componenti elettronici allineati, pronti per essere stagnati, mi fa venire l'acquolina in bocca, di quella che è stata la mia prima vera passione di gioventù :ok:

 

Bravi davvero, continuate pure a "giocare" :lol:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie 1000....:arf:lol:

 

Coperti e allineati.....:D :D :D

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...