Jump to content
John

Solo Barzellette (2a Edizione)

Recommended Posts

Le annotazioni sul diario di LEI:

 

"Sabato sera l'ho trovato un po' strano. Ci eravamo accordati per un drink in un bar. Siccome sono stata tutto il pomeriggio con le mie amiche a far shopping, ho pensato che fosse colpa mia... sono arrivata con un po' di ritardo; ma lui non mi ha detto nulla. Nessun commento. La conversazione non è stata un granché, allora gli ho proposto di andare in un luogo più tranquillo ed intimo. Siamo partiti verso un bel ristorante, ma lui continuava ad essere strano. Era come assente. Ho cercato di rallegrarlo, ed ho iniziato a chiedermi se poteva essere colpa mia oppure no. Gli ho chiesto se era a causa mia e lui mi ha risposto che io non c'entravo, ma non mi ha convinta. Quando tornavamo a casa, in macchina, gli ho detto che lo amavo tanto, ma lui si è limitato ad abbracciarmi senza dire parola. Non so come spiegare il suo comportamento, non ha detto nulla... non mi ha detto che anche lui mi amava... sono preoccupata di brutto! Finalmente siamo arrivati a casa; in quel momento ero convinta che lui mi volesse mollare. Ho provato a parlare, ma lui ha acceso la TV ed ha iniziato a guardarla assorto nei suoi pensieri, come cercando di annunciarmi che tutto era finito. Alla fine mi sono arresa e sono andata a letto. Ma più o meno dieci minuti dopo anche lui venne a letto e, con mia grande sorpresa, ha risposto alle mie carezze, e abbiamo fatto l'amore, anche se continuava ad essere distaccato, lontano da me. Ho cercato di parlare della nostra situazione un'altra volta, di quanto accaduto, ma lui si è addormentato subito. Mi sono messa a piangere, ed ho pianto per tutta la notte fino a quando mi sono addormentata anch'io. Sono quasi convinta che lui stesse pensando ad un'altra. La mia vita è un vero disastro."

 

 

 

Le annotazioni di LUI:

 

"Il Milan ha perso... meno male che ho trombato."

 

 

:ciao: :gci :lol:

Edited by FiloGTI

Share this post


Link to post
Share on other sites

UN PADRE ENTRA NELLA CAMERE DELLA FIGLIA... E TROVA UNA LETTERA SUL LETTO !!

 

Presagendo il peggio, apre la lettera e legge quanto segue: "Caro papà, mi dispiace molto doverti dire che me ne sono andata col mio nuovo ragazzo. Ho trovato il vero amore e lui, dovresti vederlo, è così carino con tutti i suoi tatuaggi, i piercing e quella sua grossa moto così veloce. Ma non è tutto papà: finalmente sono incinta. Abdul dice che staremo benissimo nella sua roulotte in mezzo ai boschi. Lui vuole avere tanti bambini e questo è anche il mio sogno. E dato che ho scoperto che la marijuana non fa male, noi la coltiveremo anche per i nostri amici, per quando non avranno più la cocaina e l'ecstasy di cui hanno tanto bisogno. Nel frattempo, spero che la scienza trovi una cura per l'AIDS, così Abdul potrà stare un po' meglio: è così buono e se lo merita! Papà, non preoccuparti, ho già 15 anni, so badare a me stessa. Inoltre Abdul, forte dei suoi 44 anni di età, mi segue e mi consiglia al meglio nelle scelte, come quella di convertirmi all'islam. Spero di venire a trovarvi presto, così potrete conoscere i vostri nipotini." La tua adorata bambina.

 

 

 

 

 

PS: Tutte cazzate, papà!! Sono dai vicini. Volevo solo dirti che nella vita ci sono cose peggiori della pagella che ti ho lasciato sul comodino !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le annotazioni sul diario di LEI:

 

"Sabato sera l'ho trovato un po' strano. Ci eravamo accordati per un drink in un bar. Siccome sono stata tutto il pomeriggio con le mie amiche a far shopping, ho pensato che fosse colpa mia... sono arrivata con un po' di ritardo; ma lui non mi ha detto nulla. Nessun commento. La conversazione non è stata un granché, allora gli ho proposto di andare in un luogo più tranquillo ed intimo. Siamo partiti verso un bel ristorante, ma lui continuava ad essere strano. Era come assente. Ho cercato di rallegrarlo, ed ho iniziato a chiedermi se poteva essere colpa mia oppure no. Gli ho chiesto se era a causa mia e lui mi ha risposto che io non c'entravo, ma non mi ha convinta. Quando tornavamo a casa, in macchina, gli ho detto che lo amavo tanto, ma lui si è limitato ad abbracciarmi senza dire parola. Non so come spiegare il suo comportamento, non ha detto nulla... non mi ha detto che anche lui mi amava... sono preoccupata di brutto! Finalmente siamo arrivati a casa; in quel momento ero convinta che lui mi volesse mollare. Ho provato a parlare, ma lui ha acceso la TV ed ha iniziato a guardarla assorto nei suoi pensieri, come cercando di annunciarmi che tutto era finito. Alla fine mi sono arresa e sono andata a letto. Ma più o meno dieci minuti dopo anche lui venne a letto e, con mia grande sorpresa, ha risposto alle mie carezze, e abbiamo fatto l'amore, anche se continuava ad essere distaccato, lontano da me. Ho cercato di parlare della nostra situazione un'altra volta, di quanto accaduto, ma lui si è addormentato subito. Mi sono messa a piangere, ed ho pianto per tutta la notte fino a quando mi sono addormentata anch'io. Sono quasi convinta che lui stesse pensando ad un'altra. La mia vita è un vero disastro."

 

 

 

Le annotazioni di LUI:

 

"Il Milan ha perso... meno male che ho trombato."

 

 

:rolleyes: :D ;)

 

:blea: :lol: :lol: :rotfl: :rotfl:

 

Non riesco a smettere di ridere, mi vien da piangere!! :lol: :lol: :lol: :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo sapete cosa dice una SVEDESE dopo trenta pompini???

 

 

 

STOCCOLMA

 

:( ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una professoressa di università ricorda alla sua classe che il giorno seguente avrà luogo l'esame di fine anno. La professoressa precisa che non accetterà

nessuna scusa d'assenza, a meno che non si tratti di cause di forza maggiore come ad esempio una grave malattia o un lutto in famiglia.

In fondo alla classe, un giovanotto sbruffone le domanda:

- E in caso di grande stanchezza dovuta ad attività sessuale frenetica?

Tutta l'aula scoppia in una risata fragorosa...Quando si ristabilisce il silenzio, la professoressa sorride allo studente, scuote la testa e gli dice dolcemente:

- Potrai scrivere con l'altra mano...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una professoressa di università ricorda alla sua classe che il giorno seguente avrà luogo l'esame di fine anno. La professoressa precisa che non accetterà

nessuna scusa d'assenza, a meno che non si tratti di cause di forza maggiore come ad esempio una grave malattia o un lutto in famiglia.

In fondo alla classe, un giovanotto sbruffone le domanda:

- E in caso di grande stanchezza dovuta ad attività sessuale frenetica?

Tutta l'aula scoppia in una risata fragorosa...Quando si ristabilisce il silenzio, la professoressa sorride allo studente, scuote la testa e gli dice dolcemente:

- Potrai scrivere con l'altra mano...

 

 

spettacolo ;) ;) :pippa: :pippa: :sad:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le annotazioni sul diario di LEI:

 

"Sabato sera l'ho trovato un po' strano. Ci eravamo accordati per un drink in un bar. Siccome sono stata tutto il pomeriggio con le mie amiche a far shopping, ho pensato che fosse colpa mia... sono arrivata con un po' di ritardo; ma lui non mi ha detto nulla. Nessun commento. La conversazione non è stata un granché, allora gli ho proposto di andare in un luogo più tranquillo ed intimo. Siamo partiti verso un bel ristorante, ma lui continuava ad essere strano. Era come assente. Ho cercato di rallegrarlo, ed ho iniziato a chiedermi se poteva essere colpa mia oppure no. Gli ho chiesto se era a causa mia e lui mi ha risposto che io non c'entravo, ma non mi ha convinta. Quando tornavamo a casa, in macchina, gli ho detto che lo amavo tanto, ma lui si è limitato ad abbracciarmi senza dire parola. Non so come spiegare il suo comportamento, non ha detto nulla... non mi ha detto che anche lui mi amava... sono preoccupata di brutto! Finalmente siamo arrivati a casa; in quel momento ero convinta che lui mi volesse mollare. Ho provato a parlare, ma lui ha acceso la TV ed ha iniziato a guardarla assorto nei suoi pensieri, come cercando di annunciarmi che tutto era finito. Alla fine mi sono arresa e sono andata a letto. Ma più o meno dieci minuti dopo anche lui venne a letto e, con mia grande sorpresa, ha risposto alle mie carezze, e abbiamo fatto l'amore, anche se continuava ad essere distaccato, lontano da me. Ho cercato di parlare della nostra situazione un'altra volta, di quanto accaduto, ma lui si è addormentato subito. Mi sono messa a piangere, ed ho pianto per tutta la notte fino a quando mi sono addormentata anch'io. Sono quasi convinta che lui stesse pensando ad un'altra. La mia vita è un vero disastro."

 

 

 

Le annotazioni di LUI:

 

"Il Milan ha perso... meno male che ho trombato."

 

 

<_< <_< <_<

UN PADRE ENTRA NELLA CAMERE DELLA FIGLIA... E TROVA UNA LETTERA SUL LETTO !!

 

Presagendo il peggio, apre la lettera e legge quanto segue: "Caro papà, mi dispiace molto doverti dire che me ne sono andata col mio nuovo ragazzo. Ho trovato il vero amore e lui, dovresti vederlo, è così carino con tutti i suoi tatuaggi, i piercing e quella sua grossa moto così veloce. Ma non è tutto papà: finalmente sono incinta. Abdul dice che staremo benissimo nella sua roulotte in mezzo ai boschi. Lui vuole avere tanti bambini e questo è anche il mio sogno. E dato che ho scoperto che la marijuana non fa male, noi la coltiveremo anche per i nostri amici, per quando non avranno più la cocaina e l'ecstasy di cui hanno tanto bisogno. Nel frattempo, spero che la scienza trovi una cura per l'AIDS, così Abdul potrà stare un po' meglio: è così buono e se lo merita! Papà, non preoccuparti, ho già 15 anni, so badare a me stessa. Inoltre Abdul, forte dei suoi 44 anni di età, mi segue e mi consiglia al meglio nelle scelte, come quella di convertirmi all'islam. Spero di venire a trovarvi presto, così potrete conoscere i vostri nipotini." La tua adorata bambina.

 

 

 

 

 

PS: Tutte cazzate, papà!! Sono dai vicini. Volevo solo dirti che nella vita ci sono cose peggiori della pagella che ti ho lasciato sul comodino !!

Una professoressa di università ricorda alla sua classe che il giorno seguente avrà luogo l'esame di fine anno. La professoressa precisa che non accetterà

nessuna scusa d'assenza, a meno che non si tratti di cause di forza maggiore come ad esempio una grave malattia o un lutto in famiglia.

In fondo alla classe, un giovanotto sbruffone le domanda:

- E in caso di grande stanchezza dovuta ad attività sessuale frenetica?

Tutta l'aula scoppia in una risata fragorosa...Quando si ristabilisce il silenzio, la professoressa sorride allo studente, scuote la testa e gli dice dolcemente:

- Potrai scrivere con l'altra mano...

 

tutte e 3 magnifiche!!!! ;) :) ;) :P ;) :P ;) ;) ;) :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In ascensore......

 

...entrano: una signora anziana, Babbo Natale, un pompiere e una donna intelligente. Quando l'ascensore si riapre la signora anziana è stata uccisa. Chi è l'assassino?

 

 

 

 

 

 

 

Il pompiere... perché Babbo Natale e una donna intelligente non esistono.

 

loool.gifloool.gifloool.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

GRANDE!!!! :rotfl: :D ;)

Preparati ad essere fulminate dalle donne del forum........

 

In ascensore......

 

...entrano: una signora anziana, Babbo Natale, un pompiere e una donna intelligente. Quando l'ascensore si riapre la signora anziana è stata uccisa. Chi è l'assassino?

 

 

 

 

 

 

 

Il pompiere... perché Babbo Natale e una donna intelligente non esistono.

 

loool.gifloool.gifloool.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
In ascensore......

 

...entrano: una signora anziana, Babbo Natale, un pompiere e una donna intelligente. Quando l'ascensore si riapre la signora anziana è stata uccisa. Chi è l'assassino?

 

 

 

 

 

 

 

Il pompiere... perché Babbo Natale e una donna intelligente non esistono.

 

loool.gifloool.gifloool.gif

 

scusa ma poteva creapre pure la signora anziana no? :rotfl:

Edited by TDI_4Motion

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi che è 'sto mortorio???

 

Dai rilancio io:

 

"Papa', a scuola un compagno mi chiama finocchio!". "Spaccagli la faccia!".

"Non posso, e' troppo carino!"

 

:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Superman

 

C'è Wonder Woman che ha voglia di far l'amore.

Vede Superman e glie lo chiede:

- Senti Superman, ho una voglia pazzesca di fare l'amore...

E lui:

- Sta precipitando un aereo, devo salvare delle vite! Mi dispiace ma non

ho tempo.

E vola via.

Wonder Woman allora fa un giro ed incontra Spiderman.

Chiede anche a lui:

- Ehi Spiderman! Ho troppa voglia di fare l'amore. Mi scoperesti?

E lui:

- Stanno rapinando una banca. Mi dispiace ma devo scappare!

Due ragnatele e fugge via.

Intanto Superman, che ha salvato tutti i passeggeri, ripensa alla

proposta che gli ha fatto Wonder:

- Adesso ho un attimo di tempo! Quasi quasi due botte supersoniche

gliele tiro. E' anche una bella topa! Poi sarò così veloce che neanche

capirà cosa è successo.

Allora cerca con la supervista dove si trova in quel momento Wonder

Woman e la vede su una spiaggia deserta, a gambe aperte e occhi chiusi...

Esclama: Perfetto! Adesso le vado a dare due botte supersoniche!

In un attimo, voilà, sopra di lei, le tira due botte e vola via contento.

Wonder Womam dopo pochi istanti apre gli occhi:

- Ehi? Ma cosa è successo?

E l'uomo invisibile:

- Non lo so! Ma ho il culo che mi brucia un casino!<br style=""> <br style="">

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA LAMPADA DI ALADINO

 

Luca Cordero di Montezemolo viaggia sull’autostrada con la sua nuova Ferrari rossa oltre ogni limi­te di velocità. Improvvisamente dallo specchietto retrovisore vede arrivare da lontano Silvio Berlusco­ni sopra una biga, stile Ben Hur. Berlusconi supera Montezemolo e lo sperona, devastandogli la fianca­ta della Ferrari. I due si fermano. L’ex presidente di Confindustria scende dalla mac­china arrabbiato come una iena e tuona: «Insomma, possibile che tu non permetti a nessun altro di cor­rere in santa pace?». Berlusconi, sorridendo: «E dai, non ti arrabbia­re così! Sai che ho la lampada di Ala­dino e grazie a lei risolveremo tut­to ». Il premier estrae dalla tasca il mitico coccio e dice: «Strofinala e chiedi quello che vuoi. Mi racco­mando, grida perché il genio è vec­chio ed è anche un po’ sordo». Montezemolo manipola la lampa­da; il genio esce. Luca urla con la sua vocetta: «Voglio un miliardo, un miliardo di euro per rimettere a nuovo la Ferrari». Un tuono scop­pia e si aprono, in alto, le porte dei cieli. Dalle nubi scende, precipi­tando, un oggetto: un biliardo, che si schianta sulla Ferrari distruggen­dola definitivamente. Montezemo­lo, sconvolto, rimprovera il genio: «Vecchio rincitrullito, ho chiesto un miliardo, non un biliardo ! ». Il Cavaliere gli posa bonariamente la mano sulla spalla e sorridendo di­ce: «Non te la prendere, caro Luca. Sai com’è, anche i geni tirano brut­ti scherzi. Ma ragiona: secondo te, caro Luca, io avrei chiesto una bi­ga?»

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...