Jump to content

Recommended Posts

MICHELIN ALPIN 6: PRESTAZIONI DURATURE PER CONDIZIONI INVERNALI ESTREME

 

Michelin presenta lattesissimo Alpin 6, il nuovo pneumatico invernale del produttore francese studiato per offrire sicurezza e prestazioni costanti in condizioni invernali rigide.

 

Nuovo pneumatico invernale Michelin Alpin 6: migliori prestazioni sulla neve

Il nuovo pneumatico invernale Michelin Alpin 6 mira ad offrire elevate prestazioni invernali anche da usurato. © Michelin

 

PNEUMATICO PER INVERNI RIGIDI

Se da un lato Michelin scommette sulla crescente richiesta degli pneumatici all season sul mercato europeo, in particolare con il lancio dei suoi CrossClimate e CrossClimate +, dallaltro raccomanda gli invernali puri a coloro che viaggiano abitualmente in condizioni climatiche rigide e su fondi innevati, lanciando il nuovo Alpin 6, successore dellAlpin 5.

 

Per mettere alla prova il nuovo pneumatico invernale, Michelin si è recata al Col della Bonette nelle Alpi francesi, a 2715 metri di altitudine, uno dei valichi stradali più alti dEuropa, chiuso nel periodo invernale. Lungo i 15 km del percorso, i collaudatori hanno testato le prestazioni del nuovo Alpin 6 su tutta una serie di prove, in particolare accelerazione, frenata, trazione e tenuta laterale. Michelin ha voluto inoltre testare il suo pneumatico in Finlandia, a Ivalo, oltre il circolo polare artico, dove la neve è più leggera e farinosa.

 

EFFICACE ANCHE DA USURATO

Con il suo Alpin 6, Michelin annuncia un livello di performance elevatissimo, anche con battistrada usurato. Non a caso questo pneumatico è privo dellindicatore di usura invernale a 4 mm. Il nuovo Alpin 6 sarebbe dunque in grado di offrire un livello di prestazioni elevato fino al raggiungimento dellindicatore di usura legale di 1,6 mm. Secondo i test eseguiti dallente di controllo indipendente TÜV SÜD, lAlpin 6 consumato ha uno spazio di frenata più corto di 5,9 metri sulla neve rispetto alla media dei concorrenti nelle stesse condizioni di usura.

 

Per questo pneumatico, Michelin ha ideato una speciale scultura evolutiva con lamelle 3d autobloccanti che, chilometro dopo chilometro, lasciano emergere nuovi canali più larghi, studiati per favorire levacuazione dellacqua e della neve, mantenendo costante il rapporto vuoto/pieni. Inoltre, con il progredire dellusura, i bordi delle scanalature diventerebbero più taglienti offrendo maggiore aderenza grazie alle nuove tasche cattura neve a forma di goccia, presenti sul fondo delle scanalature.

 

Michelin Alpin 6 : lamelle 3D

© Michelin

 

Le tasche a goccia studiate per catturare la neve garantirebbero maggiore aderenza grazie allattrito della neve sulla neve. Secondo Michelin, la neve intrappolata e compattata sul fondo delle scanalature, aumenterebbe il grip sulla neve profonda, garantendo una maggiore trazione e capacità di frenata rispetto al predecessore.

 

Michelin Alpin 6: usura

© Michelin

 

Infine, per ovviare al problema dellaumento della rigidità del battistrada usurato con conseguente perdita di aderenza sulla neve, Michelin ha sviluppato per lAlpin 6 un battistrada multistrato. In pratica, raggiunto un certo livello di usura, emerge uno strato di mescola più morbida studiato per offrire sicurezza e controllo sulla neve, grazie allaggiunta di speciali elastomeri. La mescola di ultima generazione garantirebbe inoltre una durata superiore del 20% rispetto alla media dei concorrenti.

 

 

 

 

QUALCUNO le ha provate?

Sembrano tanta roba.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah, magari le metto per il prossimo inverno, se non costano follie...

 

 

il problema per me rimarrà comunque non tanto l'usura del battistrada ma l'invecchiamento stagione dopo stagione...

 

in una stagione con le invernali di norma faccio si e no 5000km.

 

le alpin 3 (o forse 4) che ho attualmente le ho sentite "sicure" su neve o fondi scivolosi freddi per non + di 3 stagioni...

adesso le ho su dal novembre 2017...tanto son da buttare, almeno le consumo un pò di più ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stavo valutando le Yoko V905...mo vediamo

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io come invernali trovo ottime le sottozero! smile.png

Edited by tatolopez

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra le alpin 6 e le Continental TS860?

 

Nei test sembra che le Continental siano una spanna sopra tutte le altre invernali, ma in vita mia mai avute nemmeno come estive(uso da una vita YOKO ADVAN).

Edited by TDINERO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provate entrambe su neve e ghiaccio.

La Continental sono superiori in tutto , trazione e rumorosità.

La Francesi sono le peggiori che ho avuto come trazione su neve fresca.

Ogni anno cambio coperture e marca.

Dunlop e continental ottime , un filo sotto Pirelli , poi Bridgestone e ultime Michelin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

X un privato è quasi impossibile fare comparazione tra diverse gomme

Devono avere lo stesso DOT essere stoccate nello stesso modo avere se stesse identiche caratteristiche di carico velocita rinforzo spalla ecc...e chi ti garantisce tutto ciò?

Un privato va a caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti ho la fortuna di prenderle direttamente in fabbrica con lo stesso stoccaggio e stesso dot.

Per esempio a gennaio ho usato pirelli e sempre nel 2019 prendo un altra marca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti ho la fortuna di prenderle direttamente in fabbrica con lo stesso stoccaggio e stesso dot.

Per esempio a gennaio ho usato pirelli e sempre nel 2019 prendo un altra marca.

Ciao, pensavo di scriverti in pm per non sporcare questa discussione ma magari fa comodo ad altri.

secondo la tua esperienza cosa consigli con le seguenti caratteristiche:

Estive: massima tenuta sia su asciutto che bagnato, spalla dura

Invernali: come le estive ma che reggano le temperature basse, niente neve o ghiaggio che tanto incontro per nemmeno 50km/anno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono dell'idea che una gomma che vada bene per tutto l'anno dappertutto non esiste, è sempre un discorso di compromesso.

già che vada bene sia su asciutto che bagnato è un compromesso ma cambiare gomma due volte l'anno lo faccio senza problemi, se dovessi cambiarle anche in base alle temperature e stato dell'asfalto dovrei prendere mozzi e cerchi monodado ed attrezzatura da team di rally XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...