Jump to content
Mario_Rossi

Moto Gp

Recommended Posts

Stoner è malato
Casey ha rivelato di dover assumere una serie di farmaci per combattere una grave sindrome da stanchezza cronica, la stessa patologia che lo costrinse nel 2009 a saltare 3 gare

Il campione australiano ha rivelato di dover assumere una serie di farmaci per combattere una grave sindrome da stanchezza cronica, la stessa patologia che nel 2009 lo costrinse a saltare tre gare e che successivamente venne collegata a un’intolleranza al lattosio. Stoner lo ha rivelato nel nuovo episodio di Rusty’s Garage e le sue parole hanno rapidamente fatto il giro del web. L’asso australiano ha descritto la situazione come “abbastanza seria” al punto di dover rinunciare ad alcuni dei suoi hobby preferiti, come il karting e il tiro con l’arco.

“Non vado più in kart da più di un anno – ha detto Stoner al conduttore Greg Rust – Non ho più l'energia per farlo. Se provo a farlo per un giorno, resterò sul divano per una settimana. Non ho fatto molte cose che mi divertono ultimamente ed è un po' frustrante. Sono anche una decina di mesi che non riesco a fare neanche tiro con l'arco”.

“Fondamentalmente, con questa fatica cronica non sono in grado di mantenermi in forma ed in salute. Ho un problema, perché le mie costole vanno fuori asse ed essendo collegate alle vertebre, mi generano dolore anche alla schiena. È una situazione che mette pressione sui dischi, facendo fuoriuscire un po' di liquido. Questo a sua volta mette pressione sul nervo e genera degli spasmi. E ci vuole una settimana circa prima che le cose tornino alla normalità”.

Casey ha spiegato che i sintomi della stanchezza cronica lo hanno tenuto lontano anche dalle moto, dopo l’ultimo test svolto in qualità di collaudatore della Ducati MotoGP a Sepang nel gennaio 2018. “La prima volta che sono salito su una moto dal gennaio dello scorso anno, quando avevo fatto i test, è stato solo un paio di settimane fa, quando ero negli Stati Uniti per un evento Alpinestars – ha spiegato – Abbiamo fatto pochi giri con degli altri ragazzi. Non abbiamo spinto o altro, ma per me è già stato abbastanza. In questi ultimi mesi sto migliorando con alcuni farmaci che sto assumendo, ma non sono ancora vicino a ricominciare ad allenarmi o a fare le cose che mi piacciono. Altrimenti devo stare sul divano per una settimana, o almeno quattro o cinque giorni. E questo rende la vita difficile anche a mia moglie Adriana”.
 

Edited by pietra10
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo stavo leggendo prima. Mi dispiace un casino! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio outing: è la mia stessa malattia. Solo che la sua, al vedere, è una forma un po' più leggera.

Mi dispiace un casino, anche perché , nonostante quello che dice, non esite una cura. E la situazione, purtroppo per lui, continuerà a peggiorare. Sono "contento", però, perché "finalmente" tocca qualcuno di importante; speriamo che questa cosa dia una mossa alla ricerca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Si cagava addosso davanti a rossi...

Io non dimentico.

Edited by pietra10
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, who83 ha scritto:

Faccio outing: è la mia stessa malattia. Solo che la sua, al vedere, è una forma un po' più leggera.

Mi dispiace un casino, anche perché , nonostante quello che dice, non esite una cura. E la situazione, purtroppo per lui, continuerà a peggiorare. Sono "contento", però, perché "finalmente" tocca qualcuno di importante; speriamo che questa cosa dia una mossa alla ricerca.

Mxxxxa.... 😢😢😢😢😢

 

Ma quando dici che continuerà a peggiorare intendi che è degenerativa? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, pietra10 ha scritto:

... Si cagava addosso davanti a rossi...

Io non dimentico.

Dal mio Sony XZ2 Compact tramite Tapatalk
 

 

Se si cagava addosso o meno, non lo so. Però che forse, ripeto FORSE, non fosse il suo punto forte, può essere. C'è da dire che: chi è lì, ha una forza mentale ben maggiore di tutti noi messi insieme; a confronto di Rossi, tutti sono deboli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace per Casey e molto di più per te Who, spero che in futuro qualcuno riesca a trovare un modo per far migliorare la situazione 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace x entrambi 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, FiloGTI ha scritto:

Mxxxxa.... 😢😢😢😢😢

 

Ma quando dici che continuerà a peggiorare intendi che è degenerativa? 

 

No, non è degenerativa, ma è un cane che si morde la coda: stai male, nella migliore delle ipotesi non riesci ad allenarti nemmeno in maniera leggeressima, il fisico perde tono per cui riprenderti è sempre più fatica. Nella peggiore delle ipotesi, non riesci a fare niente, se non passare (a fatica) dal letto al divano; pure alzare la forchetta e masticare risulta difficile.

Senza contare la componente psicologica: sei abituato a fare qualcosa (io a 12-14 anni facevo i 24km da casa mia (150m slm) al Monte Corno (1200m slm) in mtb in 40') e poi ti trovi in quella condizione... Sì, non è semplice, è normale che ti lasci andare alla depressione, per cui la situazione non può che peggiorare. Senza contare che stando spesso male, gli amici che fanno? Rinunciano al sabato sera, per stare con te? La fidanzata/moglie rinuncia allo shopping, o è d'accordo di passare le ferie stesa tra letto e lettino in spiaggia, senza godersi il posto e divertirsi un po'? È disposta a passare le domeniche pomeriggio a casa e non con gli amici in qualche bar o a passeggio? Per cui, molte volte, si è destinati a stare da soli, cosa che se uno è un attimo depresso, non fa certo bene.

Immagina come può essere per un campione come lui, che ha passato tutta la vita tra allenamenti (duri) e gare, circondato da amici e tifosi. Psicologicamente è sicuramente ben più resistente di me, ma la botta è dura.

Prima o poi, si arriva ad accettare la cosa, ma più invecchi meno il fisico risponde: a 20 sopporti fatica a dolore in un modo, a 40 in un altro, a 60 in un altro ancora. In questo senso è sempre peggio.

Inoltre è una malattia che va a "onde": ad periodo bello/brutto, ne corrisponde un altro contrario, circa della stessa lunghezza: stai "bene" per un paio di mesi? Preparati, perché arriverano un paio di mesi brutti. Devi essere veramente psicologicamente duro, perché l'alternativa all'eccetazione è solo una: trovare le palle per buttarti da un ponte, possibilmente alto! Sai che sfiga se ti rompi solo qualche osso?? :43:

 

Per fare un esempio e cercare di far capire: in questo peridio in cui Gas (il mio labrador) ha perso la sua compagna di giochi e il giardino è fuori uso per dei lavori, bisogna portarlo a fare dei giretti, sia per farlo muovere e perdere via dall'essere rimasto solo, sia per fare i bisogni. Una volta al giorno, di solito la sera/notte (sembra strano ma la notte è il momento in cui sto meglio), faccio il possibile per portarlo fuori io, e faccio (da GPS) circa 500 metri. Bene, io non sto attraversando un periodo troppo positivo (la perdida di Petra, l'altro mio cane, ha influito), ma nemmeno troppo brutto, sono un po' sotto la mia normalità diciamo, però una volta a casa non riesco a fare niente più che stendermi sul divano, senza nemmeno guardare la TV perché, anche se ad una persona sana non sembra, pure seguire un programma in TV comporta un minimo impegno. A meno di guardare le Kardashian! Nei periodi peggiori? Per la doccia ho bisogno di sedermi nella doccia e che la mamma mi aiuti (e a quasi 40 anni non è simpatico, al di là dell'essere più o meno disinibiti), ho bisogno che a tavola qualcuno mi tagli la carne, che qualcuno mi aiuti a vestirmi, perché i dolori articolari sono al limite del sopportabile (è successo che svenissi) e anche solo alzare una gamba per infilare i pantaloni risulta al limite dell'impossibile, ho bisogno di un appoggio per andare dal letto al divano, o dal divano al tavolo...e non vivo in un castello ma in 90mq scarsi. Non si riesce nemmeno, per esempio, a leggere un articolo intero sulla Gazzetta, perché la testa dopo pochi minuti se ne va e non si capisce più niente; e parliamo di sport, non di un trattato sul nucleare. Per capire meglio:

- per scrivere questo commento ci ho messo il tempo che intercorre tra questo messaggio e quello precedente;

- oggi sono stato a confermare il preventivo per il bagno della mia casetta nuova (ampliamento dell'appartamento dei miei, perché vivere completamente da solo è impossibile) e quando il tizio ha riletto e spiegato tutti gli articoli del preventivo, dopo una decina di righe ho detto ai miei di ascoltare loro, perché io ero già KO! E ripeto: non sto troppo male.

Una volta finito quell'incontro (un'oretta a mezza) avrei dovuto andare a confermare il divano: ci andrò un altro giorno, perché già tornare a casa (13,6km, 16 minuti, secondo Google Maps) è stato un parto. Ed io non dovevo fare altro che stare seduto e guardare fuori dal finestrino.

C'è da dire che a detta del Prof. Tirelli (il primo in Italia a studiare questa patologia e diagnosticala...anche questo è un calvario, tra esami e prese in giro di vari medici) sono uno dei casi più gravi a livello nazionale, però vivere con questa malattia, pure se in forma lieve, non è semplice, anche se a detta di molti (anche medici) basta darsi una mossa e avere voglia di fare.

 

Con questo non voglio passare per il povero sfigato di turno, non cerco compassione o pena, solamente spiegare che è una vita difficile (io direi di merda) e mi auguro di tutto cuore per lui che sia stato colpito da una forma piuttosto lieve, perché con la vita che faceva dev'essere una bella botta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace un casino. Una situazione come la tua forse l'ho vissuta due tre volte in vita quando sono stato con 40 di febbre, ma viverlo nella quotidianità deve essere molto difficile

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, who83 ha scritto:

Se si cagava addosso o meno, non lo so. Però che forse non fosse il suo punto forte, può essere.

Non era riferito a qualcuno in particolare,quindi nemmeno a te...era solo per sottolineare quante merdate ci si inventa,quante stronzate si tirano fuori: son cose che fanno male, e quando quelle poche volte la vita ti permette di prenderti una rivincita su sti atteggiamenti,mi pare giusto farlo.

Io ho sempre ammirato Stoner,non è un mistero:come pilota e come persone mi è sempre piaciuto un sacco(anche nel suo esser stronzo e particolare,pensa te)...lo tifavo,di più lo sentivo 'vicino';ecco,nel corso del tempo ho dovuto ingoiare tanta merda sparata a cazzo(e se l'ho fatto io immagina lui);e son cose che non si dimenticano.Anzi che è giusto non dimenticare.

Qua sopra qualcuno al tempo lo scrisse(onestamente non ricordo chi)...ecco,questo fatto credo dovrebbe farlo vergognare.

Tutto qui.

 

PS:tra l'altro per come ti conosco mi sorprenderebbe se tu 10 anni fa fossi stato fra quei denigratori...non mi pari il tipo,ecco...

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, pietra10 ha scritto:

Non era riferito a qualcuno in particolare,quindi nemmeno a te...era solo per sottolineare quante merdate ci si inventa,quante stronzate si tirano fuori: son cose che fanno male, e quando quelle poche volte la vita ti permette di prenderti una rivincita su sti atteggiamenti,mi pare giusto farlo.

Io ho sempre ammirato Stoner,non è un mistero:come pilota e come persone mi è sempre piaciuto un sacco(anche nel suo esser stronzo e particolare,pensa te)...lo tifavo,di più lo sentivo 'vicino';ecco,nel corso del tempo ho dovuto ingoiare tanta merda sparata a cazzo(e se l'ho fatto io immagina lui);e son cose che non si dimenticano.Anzi che è giusto non dimenticare.

Qua sopra qualcuno al tempo lo scrisse(onestamente non ricordo chi)...ecco,questo fatto credo dovrebbe farlo vergognare.

Tutto qui.

 

PS:tra l'altro per come ti conosco mi sorprenderebbe se tu 10 anni fa fossi stato fra quei denigratori...non mi pari il tipo,ecco...

 

Sinceramente non avevo capito in che senso avessi tirato fuori quella frase, in effetti mi era sembrato strano da parte tua e non capivo bene cosa centrasse, ora mi è tutto chiaro 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, who83 ha scritto:

Faccio outing: è la mia stessa malattia. Solo che la sua, al vedere, è una forma un po' più leggera.

Mi dispiace un casino, anche perché , nonostante quello che dice, non esite una cura. E la situazione, purtroppo per lui, continuerà a peggiorare. Sono "contento", però, perché "finalmente" tocca qualcuno di importante; speriamo che questa cosa dia una mossa alla ricerca.

Mi dispiace who 😟

 

Mi dispiace anche per Casey.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, FiloGTI ha scritto:

Mi dispiace un casino. Una situazione come la tua forse l'ho vissuta due tre volte in vita quando sono stato con 40 di febbre, ma viverlo nella quotidianità deve essere molto difficile

 

Effettivamente la febbre molto alta è una sensazione che si avvicina un po'. Peccato che da quando mi sono ammalato, la mia temperatura è sempre sotto i 35°, per cui quando ho 37,5° è come se fossi in coma! :43: Una volta, in ospedale avranno cambiato termometro 10 volte, perché i termometri elettronici non riuscivano a prendere la temperatura; alla fine hanno usato uno di quelli vecchi al mercurio e una volta visto che avevo tipo 34,1° erano preoccupati che stessi per morire: purtroppo sono ancora qui a rompere le palle! :43: 

 

15 ore fa, pietra10 ha scritto:

Non era riferito a qualcuno in particolare,quindi nemmeno a te...era solo per sottolineare quante merdate ci si inventa,quante stronzate si tirano fuori: son cose che fanno male, e quando quelle poche volte la vita ti permette di prenderti una rivincita su sti atteggiamenti,mi pare giusto farlo.

Io ho sempre ammirato Stoner,non è un mistero:come pilota e come persone mi è sempre piaciuto un sacco(anche nel suo esser stronzo e particolare,pensa te)...lo tifavo,di più lo sentivo 'vicino';ecco,nel corso del tempo ho dovuto ingoiare tanta merda sparata a cazzo(e se l'ho fatto io immagina lui);e son cose che non si dimenticano.Anzi che è giusto non dimenticare.

Qua sopra qualcuno al tempo lo scrisse(onestamente non ricordo chi)...ecco,questo fatto credo dovrebbe farlo vergognare.

Tutto qui.

 

PS:tra l'altro per come ti conosco mi sorprenderebbe se tu 10 anni fa fossi stato fra quei denigratori...non mi pari il tipo,ecco...

 

Sì sì, non l'ho vissuta come una frecciatina nei miei confronti! :10:

Io, non so perché, ma non mi hai preso: ammirato e mi piaceva tantissimo il suo stile di guida, però così a pelle non mi è mai stato simpatico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, who83 ha scritto:

Io, non so perché, ma non mi hai preso: ammirato e mi piaceva tantissimo il suo stile di guida, però così a pelle non mi è mai stato simpatico.

Ci sta...se non lo si capisce,passa per un cagacazzo un pò frignone.

Io invece credo d'aver capito come ragiona,ed è un modo d'intender la vita che va molto vicino al mio...da qui la simpatia per la persona(difetti compresi).

 

Ma poi,aldilà dell'impressione personale,quel che conta è la pista...ed io lì l'ho sempre adorato:sia come stile che come mentalità,è ciò che secondo me meglio sintetizza l'idea di spettacolo motociclistico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...