Jump to content

theimperator

Members
  • Content Count

    77
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About theimperator

  • Rank
    Nuovo arrivato
  1. Il minimo fisso è di 500 euro circa Qui invece il portafoglio iniziale devi creartelo e per ogni cliente che gli porti (anche senza concludere la trattativa) loro te ne danno uno d'ufficio
  2. Mi hanno offerto un lavoro presso l'INA ASSITALIA, compagnia rispettabilissima e tra le migliori a livello nazionale. Si tratta del lavoro di consulente, ovvero procacciatore di clienti, con un minimo fisso e il resto a provvigione. Se uno prende il giro le provvigioni possono ovviamente innalzarti anche molto lo stipendio ma... si riesce a prendere il giro? C'è qualche possibilità o dopo avergli portato qualche cliente sei costretto a mollare?
  3. C'è qualcuno di voi che lavora presso un'assicurazione? Mi servirebbe un consiglio
  4. Ne ho visti vari in funzione e devo dire che, nonostante la scelta ormai sia davvero ampia, i tom tom restano sempre superiori per aggiornamenti, possibili applicativi aggiuntivi e funzionamento. Il modello xl in + ha anche un ottimo schermo.
  5. Io ti consiglio di scegliere -come già ti sei orientato- un samsung: a livello di colori, contrasto, annullamento di effetto scia e frequenza di aggiornamento sono i migliori
  6. Quando si compra un'auto nuova genericamente durante il primo anno di vita perde di colpo una gran percentuale del suo valore: la svalutazione è in parte legata all'iva e in parte al fatto che passa da auto nuova ad auto usata (anche se per poco tempo). Poi + passa il tempo e + la percentuale di svalutazione annua si assottilia.
  7. Concordo con te: io sono arrivato a giocare per mesi e mesi a tutti i need for speed fino all'underground, compresi i vecchi e indimenticabili hot pursuit. Poi già l'underground 2 e il carbon sono calati per i miei gusti e per finire l'ultimo need for speed shift l'ho trovato poco divertente, molto modalità toca race in cui cambi continuamente auto (con regole noiosissime che tipo puoi fare drift solo con una limitata serie di auto, o che corri solo con auto asiatico o europee o americane, ecc.) e in + con la tastiera è inguidabile. Spero che se tornano gli inseguimenti tornino anche divertimento e giocabilità.
  8. Io ho avuto l'opportunità per pura fortuna di veder una eb110 parcheggiata davanti ad un ristorante tanti anni fa e poi sentirla partire. In foto è splendida, dal vivo ancora di +. Il problema -a detta del proprietario che stava parlando col gestore del ristorante mentre eravamo lì vicino- è che anche in autostrada sui sobbalzi dei viadotti era talmente rasoterra che aveva rotto + volte lo spoiler anteriore e quindi la usava una volta su 1000.
  9. Sono stato il primo a dire che i principi che citavo erano da valutare con attenzione ed erano solo spunti per un possibile futuro migliore: Il discorso del piombarti in casa era un modo di dire, nel senso che prima o poi dovranno decidersi a controllare di più movimenti bancari, finanziari, spese pazze, ecc., ma facendolo dall'ufficio. Per prima cosa così non c'è possibilità di nascondere documenti, cosa che in casa può avvenire, e per seconda con i controlli incrociati si possono scoprire molte + cose che con una perquisizione. Infine una perquisizione dura qualche ora e in qualche ora un buon computer di controlli incrociati può farne qualche centinaio. Se poi ci sono i fondamenti per concreti sospetti la perquisizione sarà d'obbligo, ma prima si parte da altro + efficace secondo me. Io parlo di detrazione totale delle spese o almeno di un 80% cosicchè si pagano le tasse sul netto -o quasi- che ognuno di noi accumula concretamente durante l'anno. Nessuno ovviamente può farti uno sconto equivalente e ciò vorrebbe dire 0 evasione per ricevute fiscali o fatture non emesse, anche perchè come già avevo accennato chi riceve il documento fiscale al 100% lo presenta al fisco per farselo detrarre e chi l'ha emesso è quindi obbligato a presentarlo a sua volta nel suo fatturato. Per il discorso pagamenti rintracciabili io sono daccordo con te, pago il 90% delle cose con carta: è + comodo, veloce ed evito di portarmi dietro i liquidi così, se mai mi rubano il portafoglio (faccio le corna), non ci perdo quasi nulla e blocco subito le carte. Infatti ho preso spunto dal modello americano dicendo però che chi può magari paga di tasca sua, o facendosi un'assicurazione annuale, parte delle proprie spese finanziarie, mentre chi non può permetterselo deve essere sostenuto al 100% dallo stato. Così facendo sicuramente ci sarebbe maggior controllo sia sull'efficienza degli ospedali, sia sul loro stato economico/finanziario evitando le spese eccessive degli ultimi tempi che in qualche caso li stanno portando verso il fallimento se le regioni, quindi lo stato, non li sostengono. Mi dispiace dirlo, ma per i motivi sopracitati è una vergogna l'andamento che ha preso il nostro stato. Su questo sono daccordissimo che i furbetti (o evasori: chiamiamoli con il loro nome) sono irrispettosi di chi lavora, suda e denuncia il suo vero reddito, e sono anche una delle peggiori piaghe del nostro sistema economico. Io sono messo nel tuo stesso modo: ho sempre lavorato da dipendente, anche perchè provare a fare l'imprenditore con questa crisi è fuori discussione, e quindi l'evasione non so neppure cosa sia, anzi come te voglio venga combattuta e sconfitta. Il problema è che come ti dicevo non si può dire che un'auto da 50.000 euro sia sinonimo di evasione nel 2010, anzi mi sembra molto lontana da tale principio. Quando andiamo dai 100.000 euro in su forse le cose iniziano già + a coincidere, anche se le casistiche possono essere le + disparate: patrimonio familiare, investimento per passione, ecc.
  10. sui controlli sono daccordo, ma fatti in ufficio e se necessario portando gli estratti conti bancari, non vedendoti piombare in casa la GdF con moglie e figli che si spaventano, solo per un'auto da 50.000 euro. Il tuo discorso per carità è giusto: l'evasione va scoperta ed estirpata perchè è un male troppo grande per l'italia e per il rispetto dei cittadini uno per l'altro. Io non tollero l'evasione però credo che se in Italia si paga il 50% di tasse su ciò che si guadagna e mediamente negli altri stati si va dal 32% al 35%, c'è qualcosa di strano. Esclusi paradisi fiscali in cui l'iva non esiste e le tasse sono del 15%, e ciò è permesso da un territorio molto ristretto (vedi san marino, principato di monaco, lussemburgo, et similia), trovo assurdo che in Italia si paghino l'80% in più di tasse rispetto ad altri stati al nostro livello. Ciò non giustifica l'evasione, però credo sia una cosa su cui riflettere, inoltre se io lavoro a rimini e voglio risiedere a san marino qual'è il problema? E' una scelta mia, ovviamente però non posso usufruire dell'assistenza sanitaria gratuita, ecc. Sono cose ormai a cui bisogna iniziare a pensare. Se vogliamo battere l'evasione e vivere tutti meglio, è ora di pensarci. Qui le tasse sono elevatissime il 50% è davvero molto, l'assistenza sanitaria non è delle migliori, restando in tema automobilistico le strade sono disastrose, piene di traffico e quelle a pedaggio sono carissime (molti stati hanno l'abbonamento annuale e noi siamo fermi ai caselli spesso in coda), l'istruzione è quella che è, i trasporti pubblici non ne parliamo e negli uffici pubblici negli anni spesso c'è il doppio del personale che servirebbe (a volte assunti per supplenze e poi quando rientrano i titolari non si possono + licenziare, oppure per motivi diversi, ma cmq assunti e poi creano sovraffollamento). Ultimamente la politica dei maggiori controlli su assenteisti, falsi invalidi e via dicendo è utile, ma ora che i controlli stanno dando i loro frutti e quindi le spese dello stato iniziano a scendere, sarebbe anche ora di iniziare a ridurre le tasse. Infine se la nostra politica non funziona perchè non iniziamo a prendere spunto dagli altri stati? Possibile che loro sbagliano tutto? E' vero che tempo di crisi per tutti, ma se prendessimo spunto ora qua ora là, mantenendo le nostre basi potremmo avere ottimi miglioramenti. Vi voglio fare solo qualche esempio classico: -autostrade senza caselli ma con abbonamento: chi viaggia lo fa, chi viene sorpreso senza si prende qualche migliaio di euro di multa e le file ai caselli delle grandi città spariscono; -le tasse si pagano detraendo le spese che ognuno sostiene presentando le ricevute con la denuncia dei redditi: così ognuno richiederà sempre la ricevuta per presentarla a fine anno (anche su pochi euro e a maggior ragione quando sono molti), così da pagare meno tasse, e nessuno potrà + evadere evitando di fatturare, perchè ovviamente se a fine anno i cittadini presentano 100.000 euro di ricevute pagate a te e tu hai denunciato molto meno nel tuo bilancio, stai evadendo o cmq sei subito soggetto a controlli, e inoltre i cittadini potrebbero pagare le tasse solo sui loro ricavi netti, visto che le spese fatte con i loro soldi si detraggono; -oppure l'assistenza sanitaria non sarebbe meglio non completamente gratuita ma + efficiente come quella americana? Ci possono essere assicurazioni, ovviamente fondi statali per le persone meno abbienti e che in quei casi coprono il 100% delle necessità, ma chi può potrebbe coprire parte delle spese di tasca sua o facendosi una propria assicurazione. Ciò vorrebbe dire meno spese per lo stato e migliore amministrazione degli ospedali perchè gli amministratori stessi quando avranno bisogno del servizio sanitario si vedranno costretti a pagare e quindi opereranno tagli dove serve. Credo di aver espresso concetti pratici, in qualche caso anche di peso elevato e non completamente giusti, ma per farvi capire che secondo me è ora di intraprendere strade nuove non solo per superare questa crisi economica mondiale, ma anche per vivere meglio in questa nostra Italia. Se devo dirvela tutta tra le alte tasse che paghiamo, la politica degli ultimi anni che non è più costruttiva ma solo ostruzionista (e non ne faccio un discorso di destra o sinistra: ormai l'obiettivo è fare ostruzione sempre comunque), i servizi pubblici carenti e pessimi, e visto che siamo su un forum di auto, la vita dell'automobilista fatta ormai solo di autovelox-trappole, di multe per divieti immotivati e di strade pessime,.... ....ora che sono in cerca di lavoro.... ....spero di trovarlo all'estero: non mi vergogno di essere italiano, ma mi vergogno di come va la nostra italia.
  11. Scusate ragazzi che l'idea che chi spende 100k euro per un'auto e ne guadagna 25k all'anno sia abbastanza assurda è vero, ma ci sono molti distinguo da fare. I casi possono essere molteplici: -il padre dell'acquirente possiede una ferrari di 2 anni che non usa e per comprare l'auto nuova basta aggiungere 15.000 euro; -uno è ricco di famiglia e decide di spendere un po' di soldi del suo patrimonio per togliersi la soddisfazione di comparsi l'auto che gli pare; -si può cambiare auto ogni 1 volta all'anno o cambiarla ogni 10 anni, si può possederne 1, 10 o 100, ecc., la differenza è molta; -ancora si può valutare se l'auto è stata comprata permutandone un'altra -un po' come nel primo caso- oppure se è stata comprata a prezzo pieno; -oppure ancora un rappresentante che "vive" sulla strada e in auto, che fa ore ed ore al giorno alla guida, magari guadagna 30.000 euro all'anno e decide di comprarsi una 330d perchè può scaricare parte dell'iva sull'acquisto e quella sul carburante, viaggia comodo, ha un motore elastico che dovrebbe permettere un lungo kilometraggio ed è anche adatta a fare bella figura, oltre che essere piacevole da guidare; di esempi ce ne sono infiniti credo e i controlli è giusto che vengano fatti, ma non trovo giusto che la finanza o l'agenzia delle entrate ti vengano in casa per l'acquisto di un'auto: i controlli si fanno in ufficio incrociando i dati non piombando a casa della gente per l'acquisto di un'auto. Se volevano usare una logica simile secondo me la soglia doveva essere di 100.000 euro, non di 50.000, perchè ormai molte auto superano i 50.000 euro: basta una audi s3, una 320d, una passat, ecc. che sono auto non utilitarie come una punto, ma al contempo sono auto neanche eccessive e che un ragazzo giovane di famiglia benestante (per la s3) o chi ha moglie e figli e magari cerca un'automobile spaziosa (per la 320d e la passat), spesso può scegliere senza essere un milionario. Ormai le supercar vanno dai 100.000 euro in su, o almeno 80.000: dai 50.000 ai 100.000 bastano dei semplici controlli d'ufficio evitando di arrivarti a casa: dopo che hai fatto sacrifici e investito soldi in un'auto è brutto esser preso (quasi sempre a torto) per un evasore. Scusate ma l'evasione non si fa su un'auto da 50.000 euro, piuttosto su auto da 150.000, 200.000 o 300.000 euro, su immobili, ecc.
  12. Se la vendi ad un privato che ti conosce, si fida di come hai tenuto l'auto, ecc allora è un conto, puoi chiedergli il prezzo che vuoi se riuscite ad accordarvi. Ma le concessionarie, ormai all'unisono, usano le valutazioni di quattroruote per l'usato che sulle auto a benzina del 2006 danno come percorrenza 54.000 km e ogni 1.000 km in +, bisogna scalare lo 0,4% alla valutazione. Ciò vuol dire che nel nostro caso ci sono 81.000 km di troppo sull'auto e moltiplicati per 0,4 ottieni che la valutazione va ridotta del 32,4%, praticamente un terzo di quella standard. Potrai riuscire ad accordarti per qualche centinaio di euro ma la valutazione di una r32 del 2006 è di 20.000 euro circa ai quali devi toglierne 6000 per i troppi km. Se la vendi a 14.000 ci perdi un casino ma fai un affare, anche perchè con quest'aria di crisi una golf 3200 non è facile da piazzare.
  13. sì ma con tutti quei km la valutazione si abbatte
  14. Dovessi dirti la verità credo che con 15k euro non te la cavi, perchè la r32 con tutti quei km che hai te la valutano molto poco secondo me, però prova a farti fare un preventivo. Se non vuoi un'altra R allora il Gti può essere un'ottima opzione, ovviamente tu dicevi che il Gtd costa qualcosa in +, ma con le tue percorrenze te lo ripaghi in un anno, e poi inizi a guadagnarci, se dobbiamo fare un discorso economico.
×
×
  • Create New...